Selvaggia Lucarelli “denuncia” Giulio Gallera

08/12/2020

Con un lungo articolo sul TPI Selvaggia Lucarelli ha denunciato l’attività sospetta di Giulio Gallera che, durante una corsetta, sarebbe uscito dal comune di Milano, violando così il DPCM.

Selvaggia-Lucarelli-iltempo.it-

La lotta di Selvaggia Lucarelli contro i cosiddetti “furbetti del Covid” non è rivolta solo a influencer e gente comune ma, come in questo caso, anche a persone un pò più in vista e che, proprio a causa del loro ruolo, dovrebbero dare il buon esempio.

E’ il caso di Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia che, in alcuni scatti postati sul suo profilo Facebook, si è mostrato dopo un lungo allenamento di jogging. Peccato, però, che dalle sue foto si intuisca che l’uomo non è più nel comune di Milano, come imporrebbero le regole ma piuttosto lontano da lì!


Leggi anche: Privato: Selvaggia Lucarelli insultata da Antonella Mosetti, scatta la denuncia

Giulio Gallera: assessore viola DPCM?

Schermata 2020-12-07 alle 19.58.17

Secondo Selvaggia Lucarelli sarebbero state le stesse foto pubblicate da Gallera ad incastrarlo. Eh sì, perché cercando su Google Maps la località la giornalista ha scoperto che si trova fuori dal comune di Milano. E non è nemmeno nel comune di fianco, che sarebbe stato Vimodrone, ma “addirittura due Comuni dopo Milano.”

Selvaggia, poi, ha puntato il dito anche contro la mancanza della mascherina. “E’ vero, il dispositivo di protezione non è obbligatorio durante l’attività fisica, ma se uno si mette in posa davanti alla fotocamera si presuppone che abbia finito di correre, e quindi avrebbe dovuto indossarla.” ha detto. Ma non è finita qui!

Nel secondo e nel terzo scatto, poi, Gallera compare in compagnia di altre quattro persone e, in attesa di capire se sia iscritto a un’associazione podistica e se questo possa eventualmente esimerlo dal divieto di praticare sport in gruppo, sembrerebbe proprio la terza violazione al Dpcm che ad esempio, a Natale, terrà separate migliaia di famiglie che vivono a pochi metri di distanza ma in Comuni diversi.

Insomma, l’assessore è stato proprio colto in castagna!

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica