Selvaggia Lucarelli spietata contro Fontana: “Qualcuno gli spieghi la matematica!”

28/10/2020

Selvaggia Lucarelli torna a scagliarsi contro Fontana che, nelle ultime ore, ha ribadito che non ci sono le condizioni per chiudere Milano. Così dati alla mano, la giornalista ha voluto dire la sua!

selvaggia-lucarelli-1-1280×720

Continua l’esponenziale aumento dei contagi in Italia e continuano anche le preoccupazioni del popolo italiano. Mentre anche molti vip e personaggi dello showbiz continuano a contagiarsi Selvaggia Lucarelli torna a parlare del problema legato al Covid che, troppo spesso, è davvero sottovalutato!

Così, tramite le sue Instagram stories, si è scagliata contro  Lorenzo Fontana. Il Ministro, infatti, sostiene che non ci sono ancora le condizioni necessarie per chiudere Milano e che l’affollamento degli ospedali in Lombardia è dovuto all’eccessiva reazione della gente che, anche davanti ad un semplice raffreddore, si reca in ospedale.

Selvaggia, però, non è d’accordo.

Selvaggia Lucarelli contro Fontana


Leggi anche: Da Barbara D’Urso: Fontana accusato di essere un assassino

SEL

“Fontana dice che non ci sono le condizioni per chiudere Milano. Le condizioni si chiamano matematica esponenziale, qualcuno glielo dica.” ha commentato con il suo tipico sarcasmo Selvaggia.

“Non è vero che i pronto soccorso sono affollati ovunque in Lombardia perché la gente è pavida e per un raffreddore va in ospedale. Sono affollati dove c’è il virus. Basta verificare.” ha aggiunto poi, pubblicando i dati relativi ai vari ospedali lombardi.

Dalle foto postate, in effetti, si nota come alla stessa ora dello stesso giorno in alcuni ospedali (come per esempio al San Paolo) ci sono diversi pazienti, in latri solo uno!

Voi che dite? ha ragione Selvaggia, Milano dovrebbe essere chiuda vista la situazione?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica