Selvaggia Lucarelli spinge ancora sui vaccini

23/01/2021

Mentre la campagna di vaccinazione contro il Covid in Italia continua ad andare avanti Selvaggia Lucarelli sui suoi social è tornata a ricordare l’importanza di questo strumento, prendendosela con quelli che ancora non ne sono convinti! 

-selvaggia-lucarelli-contro-barbara-d-urso-non-voglio-avere-a-che-fare-con-lei-glom

Tra zone colorate, distanziamenti e locali chiusi la situazione in Italia relativa al Covid 19 sembra in leggero miglioramento. Certo, come gli esperti non si stancano di ripetere, non è il momento di abbassare la guardia ma, anzi, occorre tenerla se possibile ancora più alta.  

Intanto qualche settimana fa è cominciata la campagna di vaccinazione, a partire da anziani e personale sanitario. Già allora Selvaggia Lucarelli si era espressa sull’importanza della vaccinazione (campagna di promozione eccessiva a parte) e aveva attaccato tutti coloro che ancora si dichiaravano preoccupati o, addirittura, “no-vax”.

Nelle ultime ore, sempre tramite i suoi profili social, la donna è tornata a spezzare una lancia a favore del vaccino, prendendosela di nuovo contro gli scettici.


Leggi anche: Selvaggia Lucarelli insultata da Antonella Mosetti, scatta la denuncia

Selvaggia Lucarelli contro i no-vax

Selvaggia-Lucarelli-1

Qualche ora fa Selvaggia Lucarelli ha voluto condividere con i suoi followers una riflessione sul vaccino.

“Sono state vaccinate (con prime dosi) 1.300.000 persone in Italia. Nessun morto. Nessuna reazione allergica grave. Su 1.300.000 contagiati dal covid sono morte 45.000 persone (tasso di letalità al 3,5%).”

ha scritto, dati alla mano, la giornalista. La Lucarelli, però, ha voluto puntare l’attenzione su un altro “problema”: coloro che ancora temono che il vaccino non sia sicuro.

Sul liquido contenuto nelle boccette, infatti, di recente si è discusso molto e sono stati centinaia i dibattiti andati in onda anche in tv, tra chi crede che la versione Pfizer sia “pericolosa” e chi se ne fida ciecamente.

“A quelli che ‘non sappiamo se il vaccino fa male‘ basta o preferiscono aspettare la variante birmana?”

ha detto così la donna, ironica e anche un po’ scocciata. La maggior parte degli utenti si è detta d’accordo con lei. Come sempre, però, c’è anche chi le è andato contro. E voi da che parte state?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter