Azzurre a Tokyo 2020

Selvaggia Lucarelli: svela la verità sulla sua dipendenza

24/03/2021

In questi giorni è uscito il podcast “Proprio a me”, che racconta nella sua prima puntata la storia di Selvaggia Lucarelli e della sua dipendenza affettiva. Proprio in queste ore la donna ha raccontato sui suoi social come è partita la sua idea, dedicata soprattutto al figlio. 

maxresdefault

Selvaggia Lucarelli già in passato aveva raccontato di una sua vecchia relazione che l’aveva lasciata ferita e profondamente cambiata. A “L’Assedio” di Daria Bignardi, infatti, aveva rivelato di aver vissuto per anni accanto ad un uomo con cui aveva dato vita ad un rapporto tossico, una vera dipendenza che le aveva anche fatto perdere i capelli per lo stress.

La sua storia è stata di nuovo raccontata in queste ore in un podcast che potete ascoltare anche su Spotify, in cui ha svelato nuovi dettagli su ciò che ha passato in quegli anni, che hanno avuto anche ripercussioni su suo figlio.


Leggi anche: Massimo Giletti e Selvaggia Lucarelli, è guerra : “Gira le palette a Ballando”

In concomitanza con l’uscita delle sue dichiarazioni, così, la giornalista ha deciso di raccontare quando ha preso la decisione di smettere di vivere un rapporto così pericoloso, per lei e per suo figlio.

Selvaggia Lucarelli: ringraziamenti speciali

Schermata 2021-03-24 alle 15.33.26

Con uno scatto in cui appare insieme al figlio Selvaggia Lucarelli ha raccontato la storia di come in un giorno di qualche anno lei e Leon erano andati a Tokyo, a “vedere dove fanno Godzilla“.

Come ha spiegato nella didascalia, infatti, la sua era una promessa che aveva fatto al figlio tempo prima, quando dopo essere guarita dal suo “amore tossico”, aveva deciso che avrebbe fatto di tutto per recuperare il tempo perso con lui.

“Ho scelto questa foto per raccontarvi che oggi è uscita la prima puntata del mio podcast in cui racconto cosa è accaduto prima di quella promessa. Racconto la mia storia di dipendenza affettiva, di quando ho toccato il fondo e poi la rinascita”.

ha spiegato, ringraziando di nuovo Pablo Trincia. Come ha spiegato ieri, infatti, è grazie a lui che ha potuto condividere la sua esperienza con le tante persone che, come lei, sono rimaste incastrate in un rapporto malato.

Così nel suo post ha colto l’occasione per dire grazie anche agli altri che hanno collaborato al progetto, ricercando storie come la sua.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne: Selvaggia Lucarelli attacca Maria De Filippi

“E grazie a Leon Pappalardo perché anche nell’infelicità, non ha mai smesso di giocare”.

ha concluso.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica