Space X: schianto pazzesco, ma è stato un successo

Arianna Preciballe
  • Esperta in TV e Spettacolo
10/12/2020

Problemi con i test di Starship N8. La navicella che un giorno porterà gli umani su Marte, infatti, prima non è partita per un guasto ai motori e poi si è schiantata a terra, provocando una forte esplosione!

SpaceX Starship Test

In occasione dell’8 dicembre SpaceX, azienda aerospaziale statunitense fondata da Elon Musk, aveva programmato un test di volo per il prototipo numero 8 della Starship. Si tratta di una navicella spaziale destinata a viaggi sulla Luna e su Marte.

Così, in attesa del lancio di Boca Chica, in Texas, moltissimi appassionati si sono collegati alla diretta, in attesa del lancio. Lancio che, in effetti, non aveva un’orario preciso ma sarebbe avvenuto in una finestra di 10 ore.

Quando il tempo stava per finire è arrivato il via al tentativo di lancio che, però, non è mai stato portato a termine perché, proprio sul finire del countdown, si è riscontrato un problema ai motori.

Ieri, invece, il test è stato ripetuto e, sebbene sia partito, l’atterraggio non è stato dei migliori. 

Starship N8: Elon Musk è soddisfatto

Starship N8

Il decollo, che avrebbe dovuto arrivare fino a 12 km di altitudine, era necessario non solo per testare i sistemi primari ma anche per verificare la capacità di atterrare in verticale.

Nonostante tutto, però, qualcosa è andato storto. Nel primo test, infatti, è stata pronunciata la frase “Raptor abort” proprio pochi minuti prima del lancio, sembra a causa di un problema ai motori. Nel secondo, ripetuto il giorno successivo, sembrava andare tutto bene fino al momento dell’impatto.

Alle 23.40 del 9 Dicembre, infatti, i tre motori Raptor si sono accesi e SN8 ha finalmente spiccato il volo. La nave, poi, si è poi portata in posizione orizzontale, pronta per il rientro e si è poi posizionata correttamente sopra la piattaforma di atterraggio.

Non appena ha toccato terra, però, c’è stata una forte esplosione, che ha disintegrato tutto. Sembra che la causa sia stata la velocità elevata con cui la nave è atterrata.

Il test, però, è da considerarsi pienamente riuscito perché completato dall’inizio alla fine. “Abbiamo ottenuto tutti i dati di cui avevamo bisogno! Congratulazioni al team SpaceX, diavolo sì!” ha detto infatti Elon Musk, congratulandosi con tutti!