Azzurre a Tokyo 2020

Tokyo 2020: Larissa Iapichino infortunata

29/06/2021

Infortunio grave per la nostra atleta Larissa Iapichino, costretta a rinunciare alle Olimpiadi che si terranno tra un mese a Tokyo. La campionessa azzurra, figlia di Gianni Iapichino e di Fiona May, si è procurata la “distrazione del legamento deltoideo del piede di stacco”. Il suo post su Instagram: “L’appuntamento olimpico è solo rimandato”.

2880984-59327688-2560-1440

Doccia fredda per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. La squadra azzurra perde un suo importante elemento. Secondo quando riferisce l’ANSA, a causa di un infortunio la nostra atleta Larissa Iapichino dovrà restare a casa. La saltatrice in lungo, figlia della campionessa Fiona May e dell’allenatore Gianni Iapichino, si è infatti infortunata al collo del piede di stacco ai campionati italiani che sono stati disputatisi nei giorni scorsi a Rovereto, dove aveva vinto il secondo titolo italiano consecutivo nel salto in lungo femminile. La Iapichino in quella occasione era riuscita a saltare 6.42m, battendo di due centimetri Laura Strati.


Leggi anche: La casa di carta: chi è Tokyo (Úrsula Corberó), carriera e vita privata

Il sogno olimpico per Larissa è rimandato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da (@larissaiapichino)

Il sogno di Larissa, classe 2002, si infrange dunque a un passo dalla meta. La nostra giovane atleta, grande talento di cui l’Italia va molto fiera, aveva la speranza di arrivare alla fase finale dei giochi olimpici. A dare l’annuncio, attraverso un comunicato stampa, è stato il suo management.

“Sabato sera durante la mia gara ai campionati italiani assoluti ho avuto un incidente al quinto salto chiudendo in sabbia. Essendo purtroppo (o per fortuna) un tipo molto testardo ho comunque voluto concludere la serie dei salti. in seguito a degli accertamenti svolti mi è stato diagnosticata una distrazione del legamento deltoideo del piede di stacco. Devo ancora fare ulteriori accertamenti ma, a detta degli specialisti, il periodo di guarigione e recupero mi impediranno purtroppo la partecipazione alle olimpiadi”.

3006231-61680348-2560-1440

E poi ancora:

“Sono dispiaciuta ed amareggiata per questa situazione, ma cercherò di affrontare il tutto con la mia solita positività e motivazione. nonostante sia molto giovane ammetto che non sia facile vedersi scivolare di mano il sogno olimpico, ma penso che l’appuntamento sia solo rimandato. o almeno è ciò che continuerò a sognare.
a presto!”

Una scelta dolorosa per la Iapichino

larissaiapichino


Potrebbe interessarti: Gli animali dei VIP: Chiara Ferragni, Pellegrini e Alessia Marcuzzi

Ovviamente per la Iapichino non è stata una scelta semplice. Anzi, è l’ennesimo colpo che si abbatte su di lei e su una stagione in cui non aveva purtroppo brillato nei risultati ottenuti nelle varie gare: dopo i 6,91 metri raggiunti ad Ancora, che le era valso il record del mondo under 20 e record italiano indoor a pari merito con la madre Fiona May, per lei solo risultati in calando e tanta frustrazione. Accresciuta anche dagli impegni scolastici: la maturità scientifica l’ha molto impegnata mentalmente e lei si è trovata anche a fare una importante scelta: lasciare dopo 4 anni l’allenatore Gianni Cecconi per suo padre.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica