Tommaso Zorzi attaccato: il messaggio omofobo

13/05/2021

Questa mattina Tommaso Zorzi ha postato nelle stories gli screenshot di alcuni messaggi privati ricevuti da parte di un omofobo che scaglia tutto il suo odio contro il conduttore de Il Punto Z il quale ha specificato nella storia Instagram che querelerà l’utente.

tommasozorzi3

Tommaso Zorzi ha postato questa mattina lo screenshot di alcuni messaggi ricevuti in privato da un omofobo che lo attacca duramente per il suo orientamento sessuale.

Le parole che si possono leggere nei messaggi ricevuti dal conduttore de Il Punto Z sono meramente dettate dall’odio e prive di una logica a tal punto che, giustamente, Tommaso ha comunicato che si muoverà per vie legali querelando l’utente di Instagram.

Da sempre inoltre, Zorzi è in prima linea nel promuovere battaglie a sostegno dei diritti della comunità LGBTQ+. In questi giorni parla spesso dell’importanza dell’approvazione del ddl Zan, supportando anche l’intervento al riguardo di Fedez durante il concerto del Primo Maggio.


Leggi anche: GF Vip, Tommaso Zorzi cinico e cattivo, parola di Pupo

Supporto che ha provocato molte critiche nei suoi confronti sul web al punto da volersi prendere una pausa dai social e nel frattempo querelare tutti gli utenti che hanno rivolto messaggi di odio nei suoi confronti.

Gli attacchi omofobi nei confronti di Tommaso

tommasozorzi

Ma perché a voi gay non vi bruciano?“. Si tratta del messaggio che Tommaso Zorzi ha ricevuto questa mattina da parte di un omofobo.

La frase, di per sé già raccapricciante, è solo l’ultima di una serie di messaggi di odio che l’utente ha già precedentemente inviato su Instagram all’indirizzo del conduttore de Il Punto Z senza alcun motivo se non insensato odio omofobo.

Tommaso a questo punto non ha più accettato altre offese, e pubblicando nelle sue Instagram stories lo screenshot dei messaggi omofobi ricevuti dall’utente in questione ha aggiunto una breve ma eloquente didascalia: “Buongiornissimo querela“.

Le querele di Tommaso contro gli hater

18:15 – Tommaso Zorzi attaccato da un omofobo

Lo screenshot postato questa mattina da Zorzi rafforzerebbe anche le ragioni della battaglia da lui supportata in questi giorni per l’approvazione del ddl Zan, disegno di legge che se introdotto tutelerebbe molte persone dagli attacchi di odio basati su omofobia, transfobia, misoginia e abilismo.

Proprio per aver sostenuto l’intervento a favore del ddl Zan di Fedez sul palco del concerto Primo Maggio, Tommaso Zorzi ha ricevuto una quantità tale di messaggi di odio da sentire la necessità di staccare per un periodo dai social e nel frattempo, giustamente, agire per vie legali querelando decine di hater.


Potrebbe interessarti: Chiara Ferragni e Fedez increduli: Leone dice le parolacce?

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica