Azzurre a Tokyo 2020

William e Kate: figuraccia in mondovisione

13/07/2021

Sui social continuano le critiche agli inglesi per aver reagito male alla sconfitta inflitta dall’Italia ai rigori di Euro 2020. Anche William, Kate e il loro primogenito Baby George, insieme a loro nella tribuna d’onore, non sono stati risparmiati dalle critiche. 

William Kate092856719-8dd65487-cb52-48a6-b02d-ad1a052d01f0

Non hanno solo perso la Coppa del Campionato europeo di calcio, gli inglesi. Hanno soprattutto guastato la nomea che li ha sempre caratterizzati, legata allo stile e al fair play.

Continua a far discutere, infatti, il comportamento dei calciatori inglesi che alla cerimonia si sono tolti la medaglia d’argento dal collo assegnata alla squadra sconfitta, nonché la maglia, andandosene senza che fosse conclusa la premiazione degli Azzurri. Per non parlare delle aggressioni ai danni dei tifosi italiani, e non solo, fuori dallo stadio.

Sono stati tanti coloro che sui social hanno criticato questi atteggiamenti ritenuti irrispettosi (e lo sono stati realmente).


Leggi anche: William e Kate: l’appello sulle vaccinazioni

Ma ce n’è anche per la Royal Family.

William e Kate criticati sui social: poco sportivi

6075315-0113-euro-2020-italia-inghilterra-william-kate-george-euforia-delusione

Maurizio De Giovanni, autore de “I Bastardi di Pizzofalcone”, sempre sui social ha puntato il dito contro William, Kate e Baby George.

“Principe, principessa e principino che scappano per non premiare i vincitori”.

I tre Cambridge, delusi e imbronciati, al contrario delle risate di esultanza al primo gol segnato dall’Inghilterra, sono diventati i protagonisti di spassosi meme che circolano in queste ore sul web.

De Giovanni ha sottolineato che allora gli inglesi non hanno solo perso sul campo. E che era meglio così, che siano “ben usciti” dall’Europa, con riferimento alla Brexit. Non è mancato poi uno sfottò su Boris Johnson, da lui definito “simpatico giullare pazzo dai capelli ignobili”.

luis-enrique-afp

Tra i vari commenti si è notato anche quello di un altro scrittore napoletano, Angelo Forgione, che ha invitato gli inglesi a imparare lezioni di stile da Luis Enrique e da Josep Guardiola, che si sono comportati davvero in modo esemplare e impeccabile.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica