Cellulite

cellulite

La cellulite, la nemica del gentil sesso, è una vera e propria  patologia cutanea che interessa prevalentemente l’85% delle donne, mentre negli uomini è decisamente rara.

Essa è determinata da una insufficienza venosa che è causa di un ristagno di liquidi nei tessuti cutanei, liquidi che non vengono eliminati.

Il processo, comunque lento, porta alla fine alla formazione di quegli antiestetici cuscinetti a buccia d’arancia che tanto mettono in ansia le donne.

La prima delle tre fasi di tale processo è caratterizzata dall’ispessimento della pelle, comunque ben aderente, per il ristagno dei liquidi, con l’apparire del classico aspetto a buccia d’arancia solo se si pizzica la pelle.

cellulite

La seconda fase è caratterizzata da cellulite molle, decisamente antiestetica, con cellule adipose tendenti a rigonfiarsi e con la presenza di noduletti che si avvertono alla palpazione.

La terza, fortunatamente meno frequente, è caratterizzata da un danno tissutale severo, non sempre reversibile.4

Di sovente, la cellulite è associata ad altri disturbi quali fragilità capillare, vene varicose, gonfiore alle gambe se costrette in piedi per lungo tempo.

La prima causa che determina la comparsa della cellulite è legata agli estrogeni che causano la ritenzione idrica, ma possono essere presenti altre cause quali obesità, disfunzioni epatiche e, ancora, uno stile di vita inappropriato come il tabagismo, tacchi troppo alti, vita sedentaria, bacino troppo largo e forme mediterranee, troppo tempo in piedi, indumenti troppo stretti e una dieta alimentare poco equilibrata.

Le zone del corpo interessate dalla cellulite sono addome,  glutei,  cosceginocchia, che col tempo assumono il tipico aspetto a buccia d’arancia.

Sarà quindi necessario modificare il proprio stile di vita e indirizzarsi verso una dieta equilibrata,  ricca di verdura e povera di sale, ma ricchissima di acqua.

combattere la cellulite

Va detto, per sgombrare il campo dagli equivoci, che la cellulite può essere migliorata ma non eliminata, quindi, diffidare di chi promette miracoli che poi non potranno in alcun modo avverarsi.

Tra le terapie che possono dare dei buoni risultati e che quindi vengono considerate affidabili, citiamo le terapie drenanti o linfodrenanti, la pressoterapia, il linfodrenaggio elettronico, l’elettroforesi superficiale, la ginnastica isometrica e la mesoterapia.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter