Converse: la risposta alle accuse di plagio

Ieri vi abbiamo parlato delle storia di Cecilia Monge, che ha accusato Converse di averle “rubato” dei disegni per creare una nuova linea di scarpe. In queste ore, però, dall’ufficio stampa del brand è arrivato un comunicato ufficiale per chiarire la propria posizione.

Schermata 2021-05-26 alle 15.49.03

Di recente Cecilia Monge, giovane designer americana, ha registrato una serie di video su Instagram in cui ha accusato il gruppo Converse di aver usato alcuni dei disegni da lei proposti quando si è candidata per uno stage presso il brand ma senza il suo consenso.

Nei suoi video, che ormai hanno totalizzato oltre 3 milioni di visualizzazioni e più di 800 mila like la ragazza ha infatti spiegato come a novembre del 2019 si fosse candidata per uno stage estivo proprio presso l’azienda statunitense ma senza essere stata presa.

Secondo le sue parole, riprese dalla pagina Instagram Diet Prada, la nuova collezione Converse uscita in questi giorni sarebbe davvero simile ai modelli da lei proposti.


Leggi anche: Converse: collaborazione con Kim Jones

Viste le accuse e visto il polverone sollevato dalla questione, così, Converse ha deciso di rispondere con un comunicato stampa ufficiale.

Converse si difende dalle accuse di plagio

Schermata 2021-05-26 alle 15.53.33

Le polemiche intorno a Converse al momento sono davvero tante perchè in molti credono alla giovane Cecilia e alla storia che i suoi disegni siano stati sfruttati senza consenso.

C’è però un’altra faccia della medaglia che Aurora Lecce, responsabile dell’ufficio stampa di Converse per l’Italia, ha voluto spiegarci.

“Per una questione di politica legale standard, non condividiamo portfolio non richiesti di candidati all’interno dell’azienda”.

si legge nella nota condivisa dal brand, che spiega come il concept e il design della collezione incriminata fossero stati messi a punto precedentemente all’arrivo portafoglio della Monge.

“Nell’ottobre 2020, abbiamo rilasciato un design Chuck 70, che ha preso ispirazione dai modelli di mappa delle tempeste Nor’easter. È stato inizialmente concepito e progettato nell’aprile 2019. Poiché il modello ha avuto molto successo, lo abbiamo continuato nel 2021 sotto il nostro concetto di design “Hybrid World”, che esplora concetti di design originali ispirati dalle realtà fisiche e digitali della vita moderna.

I grandi spazi aperti e, in particolare, i parchi nazionali sono serviti come ispirazione per varie tavolozze di colori, che sono state applicate in una serie di esecuzioni attraverso le Chuck 70, le Chuck Taylor All Star e l’abbigliamento”.


Potrebbe interessarti: Cecilia e Ignazio crisi superata: uscita in bici insieme

Insomma, non si tratterebbe di plagio ma solo di una coincidenza! Cecilia si arrenderà o continuerà a sostenere la sua versione delle cose?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica