Amici: Michele Merlo è morto

Michele Merlo è stato colpito da un’emorragia cerebrale nella notte tra giovedì e venerdì. Era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Bologna. Questa mattina, la notizia: il 28enne non ce l’ha fatta.

merlo

Michele Merlo, Mike Bird in arte, aveva 28 anni e nella vita amava fare musica. Si era fatto conoscere grazie alla partecipazione ad Amici di Maria De Filippi e X Factor.

Dall’improvvisa notizia del ricovero, molti fan, conoscenti, ex concorrenti di amici, hanno speso delle parole di vicinanza e di speranza per il giovane.

Purtroppo però, le condizioni di Michele Merlo si sono aggravate fino a portarlo alla morte. La notizia è stata comunicata dai consulenti della famiglia in una nota.

Il cantante, concorrente di Amici durante la sedicesima edizione, si era sentito male nella notte tra giovedì e venerdì. La causa era stata un’improvvisa emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante.


Leggi anche: Moreno Merlo dimentica Paola Caruso, anche se lui nega tutto

Michele Merlo non sapeva di essere stato colpito dalla terribile malattia che poi lo ha portato, d’improvviso, a sentirsi male. Era a casa di amici, i quali hanno chiamato l’ambulanza non appena visto il crollo del cantante.

Gli amici dai quali Michele Merlo era a cena hanno chiamato il 118 non appena vista la situazione dell’artista 28enne. Questi, hanno raccontato ai soccorritori che, dopo uno stato confusionale, Michele Merlo ha iniziato ad avere delle convulsioni per poi, cadere in terra.

Da lì è iniziata la lotta di Mike Bird per rimanere in vita. È stato sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico, ma non c’è stato nulla da fare. Ora, rimane il dispiacere e la sofferenza di tutti coloro che gli volevano bene.

Un lutto anche per tutto il mondo della musica: i colleghi di Michele, da Emma Marrone, Francesco Facchinetti fino a Federico Rossi e Ermal Meta – per dirne alcuni – stanno mostrando dolore e vicinanza dopo la triste notizia.

Michele merlo era stata rimandato a casa dall’ospedale di Vergato

merlooo

La notizia di un giovane che perde la vita per una malattia mai scoperta è già triste di suo. Ancora peggiore, quello che ha dichiarato la famiglia del 28enne.

Sembrerebbe che Michele Merlo si stesse sentendo male da un po’ di giorni e che, una volta giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Vergato, sia stato rimandato a casa senza i giusti accertamenti.


Potrebbe interessarti: Michele Bravi, fa outing: “Amo un ragazzo”

Michele Merlo, ha spiegato il padre, è andato – prima di sentirsi male tra giovedì e venerdì – al pronto soccorso in piena autonomia.

Il padre di Michele Merlo ha continuato spiegando ciò che è accaduto al pronto soccorso di Vergato, sull’Appennino bolognese, giorni prima che il 28enne fosse ricoverato d’urgenza:

Lamentava dei sintomi che un medico accorto avrebbe colto. Aveva una forte emicrania da giorni, dolori al collo e placche in gola, un segnale tipico della leucemia. Se l’avessero visitato avrebbero visto che aveva degli ematomi. Non abbiamo un referto medico ma un braccialetto col codice a barre che io ho a casa. E un audio che mio figlio ha mandato alla morosa in cui dice sono incazzato, mi hanno detto che intaso il pronto soccorso per due placche in gola. Invece lui era stanco. Michele aveva due braccia così. Faceva sport, non beveva, non ha mai usato droghe, gli piaceva la bella vita, mangiare bene, le cose belle, ha girato l’Italia in lungo e in largo.

L’Ausl sta indagando così da fare davvero chiarezza sull’accaduto. Prossimamente, si vedrà l’esito dell’indagine interna. Intanto, la famiglia del cantante ha voluto smentire alcune fake news sulla presunta vaccinazione di Michele Merlo:

Michele non è stato in nessun modo vaccinato contro il Covid. Michele è stato colpito da una severa forma di leucemia fulminante con successiva emorragia cerebrale.

Un momento di grande dolore per la scomparsa di un giovane artista, amante della musica e della vita.