Camilla, moglie di Carlo, sfoggia il nuovo look anti Covid

11/09/2020

Durante una visita in un canile la duchessa Camilla Parker Bowles, moglie del principe Carlo, ha indossato una visiera di plastica trasparente anziché la classica mascherina chirurgica. L’utilizzo del dispositivo è piuttosto controverso, come sostengono molti esperti. 

Camilla-Parker-Bowles-5

Durante un incontro istituzionale in un canile Camilla Parker Bowles, moglie del principe Carlo, si è mostrata con un royal look insolito, ma in linea con il periodo attuale, ai tempi della pandemia.

Camilla e la visiera anti-Covid

camilla-cornovaglia

Durante la sua visita al Medical Detection Dogs training centre a Milton Keynes, nel Buckinghamshire, fuori Londra, Camilla, duchessa di Cornovaglia, è apparsa in pubblico senza la classica mascherina chirurgica anti-contagio, ma con una visiera trasparente che copre naso e bocca.

L’uso delle visiere di plastica avviene attualmente perlopiù nelle cucine dei ristoranti, ma è discusso e controverso. Secondo gli esperti, infatti, non sono un’alternativa alle mascherine, ma un complemento degli altri dispositivi di protezione individuale.


Leggi anche: The Crown 4, fan furiosi contro Camilla

Per avere efficacia dovrebbero estendersi fin sotto il mento nella parte anteriore e fino alle orecchie in quella laterale, inoltre non dovrebbe esserci spazio vuoto tra fronte e “scudo”.

Camilla visita un canile speciale anti Coronavirus

Charles And Camilla Attend Sunday Service

In ogni caso, se si indossa la visiera e si mantiene l’ormai nota distanza di sicurezza di almeno un metro, il rischio di contagio è più basso. È quello che ha fatto Camilla Parker Bowles in occasione dell’incontro che ha avuto nel centro speciale inglese dove i cani vengono addestrati per rilevare il Covid-19 attraverso urina, respiro e sudore delle persone.

IMG-20200911-132218

Anche la London School of Hygiene and Tropical Medicine and Durham University supporta l’associazione che gestisce la struttura.

La presenza della duchessa di Cornovaglia è stata importante per attirare l’attenzione su questo nuovo progetto. Nei mesi scorsi anche il principe Carlo aveva contratto il Coronavirus, da cui era poi guarito.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica