I Ferragnez in gita al Giardino dei Tarocchi

09/05/2021

Dopo i festeggiamenti del compleanno di Chiara, ieri i Ferragnez e i loro amici sono partiti alla scoperta del giardino dei tarocchi, parco artistico ricco di sculture e strutture surreali che hanno affascinato tutti, ma soprattutto il piccolo Leone.

chiara-ferragni 1

Una giornata magica per i Ferragnez quella di ieri, passata con gli amici visitando il Giardino dei tarocchi, un parco della Toscana disseminato di sculture e costruzioni artistiche ricche di colori e materiali particolari.

I Ferragnez hanno adorato visitare questo luogo, lo si evince dalle moltissime Instagram stories postate nei loro profili, ma uno in particolare lo si vede spesso giocare, affascinato dalle sculture che lo circondano, ed è il piccolo Leone.

La visita al Giardino dei Tarocchi

Dopo i festeggiamenti per il compleanno di Chiara in una villa toscana, i Ferragnez e i loro amici si sono spostati per andare in visita in un luogo che Fedez definisce “magico”: il Giardino dei Tarocchi, che come spiega il rapper nelle sue stories, si tratta di un “parco artistico ideato dall’artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle”.


Leggi anche: Chiara Ferragni: Matilda conquista 389mila follower

Nelle stories dei Ferragnez compaiono molti momenti della visita al parco insieme agli amici con cui hanno precedentemente festeggiato il compleanno, comprese le sorelle di Chiara, Francesca e Valentina.

Tra tutti però, quello che sembra aver apprezzato maggiormente la visita in questo luogo magico è sicuramente Leone: lo si vede divertito e affascinato in moltissime foto scattate dai loro genitori.

Il lancio della monetina insieme a mamma Chiara

ferragnez6

Il momento più tenero della visita è stato sicuramente quando Chiara e Leone hanno lanciato, come da tradizione, la monetina portafortuna nella fontana del parco.

Chiara Ferragni ha prima lanciato la monetina in acqua per mostrare a Leo come si fa, dopodiché è stato il turno di Leone che ha imitato la mamma con entusiasmo, provocando l’ilarità e gli applausi di tutti i presenti.

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica