La Regina Elisabetta II: i segreti della sua longevità

24/08/2020

Novantaquattro anni compiuti in primavera, Elisabetta II è la più longeva delle sovrane del Regno Unito. Ecco le sue abitudini alimentari e qualche piccola trasgressione enogastronomica raccontati da un ex chef di corte. 

Regina Elisabetta II

Ha spento 94 candeline il 21 aprile, Sua Maestà Elisabetta II: è la più longeva delle sovrane del Regno Unito. Anche un’alimentazione ferrea e bilanciata contribuirebbe a mantenerla ancora oggi sana e in forma.

Darren McGrady, per oltre quindici anni chef della Royal Family, ha rivelato alcune abitudini di Sua Maestà. Altri particolari sono stati diffusi da giornali come “The Guardian“. Quello che si sa, per esempio, è che, mentre il principe consorte Filippo è appassionato di cucina, la Regina preferisce piccole porzioni di cibo e non è particolarmente amante della tavola.

Elisabetta II: come mangia e cosa beve

Britain’s Queen Elizabeth II (C) speaks

Quando la sovrana pranza da sola, evita gli amidi. Niente pasta o patate per lei, che preferisce un’insalatona o del pesce o del pollo grigliati, con due verdure come contorno. Se non ha impegni ufficiali, si concede quattro pasti al giorno.


Leggi anche: Regina Elisabetta, cancellato il Natale a Sandringham?

Colazione con tazza di tè Earl Grey, non zuccherato e con un po’ di latte, accompagnata da biscotti e, più raramente, accompagnata da pane tostato e marmellata. A pranzo consuma carne bianca o pesce con verdure. Per cena solitamente mangia carne rossa o salmone. La carne deve essere sempre cotta a puntino, mai al sangue. Per finire, un frutto coltivato nei suoi giardini, sempre di stagione.

Regina Elisabetta beve

Elisabetta II predilige le uova dal guscio marrone, piuttosto che quelle col guscio bianco, perché convinta che abbiano un sapore migliore. A Palazzo l’aglio e la cipolla sono banditi: prima della pandemia e del lockdown la Regina aveva frequenti impegni pubblici che presupponevano l’incontro con molte persone. Dunque è un modo per evitare il fastidio dell’alito cattivo.

Pochi gli strappi alla regola, ma da intenditrice. Il cioccolato, per cui ha una vera passione. Un cocktail a base di gin, unito a Dubonnet, fetta di limone e tanto, tanto succo ghiacciato prima di pranzo, durante il quale si concede un buon bicchiere di vino. Martini dry a cena. Calice di champagne prima di andare a dormire.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica