Leonardo Maini Barbieri conduttore Rai: la reazione del web

24/04/2021

Leonardo Maini Barbieri è uno dei tiktoker più famosi e seguiti d’Italia per via del suo modo di fare estroso e delle sue giornate molto costose che, quotidianamente, condivide con i suoi seguaci. Affiancato a Jo Squillo, condurrà un programma di moda su Rai News 24. La reazione del web e del suo acerrimo nemico Giacomo Attanà non si è fatta attendere di certo.

Leonardo-Barbieri-IG

RaiNews 24 ha annunciato la conduzione di Leonardo Maini Barbieri e Jo Squillo di un nuovo programma di moda; il format, classico programma di 20 minuti in cui due persone commentano outfit dando consigli di stile, per l’influencer e tiktoker è un grande onore e riconoscimento.

La sua famiglia, a quanto pare è stata una delle prime maglierie artigianali d’Italia:

“Ho iniziato a marzo 2020 a fare video su TikTok per goliardia, ma è dal 2021 che faccio video in cui propongo le mie giornate. Io sto proseguendo uno stage curriculare in un’azienda di Carpi in un ufficio stile ed a settembre ho gli esami del corso tecnico superiore del prodotto moda. La moda è una passione di famiglia, la mia famiglia è stata fra le prime a Carpi ad aprire una maglieria nel 1945 di nome MEC, Morselli Ermanno Carpi”.


Leggi anche: Amici: 4 famosi TikTokers al provino, chi sono?

La felicità del giovane Leonardo però si è infranta contro la reazione di un suo acerrimo nemico, Giacomo Attanà, amico di Aurora Ramazzotti , che da mesi cerca di denunciare la sua falsa ricchezza.

Giacomo Attanà contro Leonardo Maini Barbieri

Aurora-Ramazzotti-Leonardo-maini-Barbieri-Giacomo-Attanà

La reazione di Giacomo Attanà, influencer che si occupa di moda da diverso tempo, non si è fatta attendere; considerando anche che da settimane cerca di smascherare la presunta falsa ricchezza del tiktoker del lusso, ricevendo l’appoggio della sua amica Aurora Ramazzotti:

“La cosa più triste è stato vederlo affiancato a Jo Squillo che sono vent’anni che si dedica alla moda e parla di moda. Credo che Rai News 24 dovrebbe andare oltre il numero di follower di certi ospiti e soprattutto se emergenti e soprattutto verificare se tutto quello che c’è dietro è veritiero per rispetto degli ascoltatori – che sono contribuenti in questo caso – ma anche degli altri ospiti. Chissà cosa ne pensa Jo Squillo”.

Una reazione quasi scontata contro un personaggio che, secondo Attanà, sarebbe molto negativo non solo per il web, ma anche per le nuove generazioni.

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica