Mahmood e il “tradimento” di Achille Lauro: polemica in vista

Rachele Luttazi
  • Esperta in TV e Personaggi televisivi
25/04/2022

Mahmood contrario alla scelta di Achille Lauro di partecipare all’Eurovision Song Festival come concorrente di San Marino? Il vincitore del Festival di Sanremo ha commentato la partecipazione del cantante veronese al contest europeo affermando che a lui farebbe strano pensare di gareggiare contro il suo stesso paese.

Mahmood e il “tradimento” di Achille Lauro: polemica in vistaNel corso di un’intervista, il cantante e vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo insieme a Blanco, Mahmood, ha commentato la partecipazione del suo collega Achille Lauro all’Eurovision Song Contest. Il cantante veronese, infatti, parteciperà al contest europeo gareggiando per San Marino e sembrerebbe che Alessandro non sia totalmente d’accordo con la scelta di Lauro.

Mahmood commenta la partecipazione di Achille Lauro all’Eurovision

Mahmood e il “tradimento” di Achille Lauro: polemica in vistaIntervistato dal Corriere della Sera, Mahmood ha parlato dell’Eurovision e della partecipazione di Achille Lauro al contest. Infatti, il cantante di “Me ne frego” gareggerà per San Marino, scelta che non è stata totalmente apprezzata dal vincitore del Festival di Sanremo:

A me farebbe strano pensare di andare contro il nostro Paese, ma stimo la scelta di andare con San Marino, anche perché come conseguenza deve sopportare tutto quello che gli stanno dicendo dietro. Tutto sommato non ha fatto così male.

Insomma, Mahmood ha cercato di dare una risposta il più neutrale possibile, che fa però sottintendere come non sia totalmente d’accordo con la scelta del suo collega.

Mahmood, l’Eurovision e la guerra in Ucraina

Mahmood e il “tradimento” di Achille Lauro: polemica in vista

Oltre alla partecipazione di Achille Lauro all’Eurovision Song Festival, Mahmood ha parlato della possibilità di vincere il contest:

L’Italia non può vincere due anni di fila… Anche con il calcio è andata così: nel 2020 la vittoria e quest’anno fuori.

Successivamente, il cantante ha sottolineato che in questo momento l’attenzione per la classifica passa assolutamente in secondo piano, essendoci questioni più importanti da affrontare adesso, come la guerra in Ucraina:

Quello che sta accadendo non vale la vittoria di 20 Eurovision. Quindi se potesse essere d’aiuto farei vincere l’Ucraina.

E ha poi commentato la scelta dell’organizzazione del contest europeo di escludere la Russia dalla competizione:

Per l’organizzazione della manifestazione in Rai sono coinvolti i massimi livelli. Immagino sia così anche per la Russia e forse quelle stesse persone non vorrebbero esserci. E poi… Russia contro Ucraina? Mi viene da dire, ma non ti vergogni?