Mara Venier, la drammatica rivelazione: “Ho avuto un ex violento, mi picchiava e ha tentato di uccidermi”

Rachele Luttazi
  • Esperta in TV e Spettacolo
04/09/2022

Mara Venier ha rilasciato recentemente un’intervista dove ha raccontato un fatto della sua vita privata tenuto segreto fino ad oggi. La conduttrice di Domenica In ha rivelato di aver avuto un ex violento, che ha anche tentato di ucciderla.

Mara Venier, la drammatica rivelazione: “Ho avuto un ex violento, mi picchiava e ha tentato di uccidermi”

Intervistata dal Corriere, Mara Venier ha raccontato un aneddoto della sua vita privata che fino ad oggi aveva tenuto nascosto. Inaspettatamente, la conduttrice di Domenica In ha rivelato di aver avuto un fidanzato violento che ha addirittura tentato di ucciderla.

La Venir ha raccontato la sua esperienza per sensibilizzare sul tema della violenza di genere e per mettere in guardia tutte le donne che si trovano in una situazione simile ad aprire gli occhi prima possibile, nonostante lei stessa ne riconosca la difficoltà.

Mara Venier, rivelazione choc: ha avuto un ex violento

Mara Venier, la drammatica rivelazione: “Ho avuto un ex violento, mi picchiava e ha tentato di uccidermi”

Durante l’intervista, Mara Venier ha rivelato di aver avuto a che fare con fidanzato violento che l’ha distrutta fisicamente e mentalmente, arrivando al punto tale di tentare di ucciderla:

Ho avuto un compagno violento. Molto violento. Mi picchiava E’ arrivato a cercare di uccidermi. Mi ha aspettato sotto casa con un coltello. Questa è una cosa che non ho mai raccontato. Sappia solo che ho pagato un prezzo altissimo. Non ha accettato la fine della nostra storia. Diceva di amarmi ancora. Ma questo non è amore. Sono uomini che si sentono proprietari del tuo corpo e della tua anima. E ti distruggono.

La conduttrice ha raccontato che dopo quell’episodio ha denunciato l’uomo e per diverso tempo si è recata sul set con due carabinieri di scorta. Successivamente, ha voluto lanciare un appello a tutte quelle donne che si trovano in una situazione simile, esprimendo la propria vicinanza e invitandole a denunciare il prima possibile:

Avrei dovuto interrompere la spirale prima. A lungo è rimasto dentro di me qualcosa di irrisolto: la debolezza, la rabbia, l’incapacità di reagire. Purtroppo noi donne siamo fatte così. Abbiamo la sindrome da crocerossine. ‘Io lo salverò, con me lui sarà diverso, io lo cambierò’. Ma purtroppo loro non cambiano. E allora dobbiamo andarcene. Lasciarlo. Al primo schiaffo, subito. Non bisogna consentirgli di esercitare un potere, una violenza su di noi; altrimenti è finita.