Tiziano Ferro replica dura alla Meloni “Vanno puniti”

05/11/2020

Con un video il cantante Tiziano Ferro (come altri suoi amici e colleghi famosi e la comunità LGBTQ+ nell’insieme) ha risposto in modo deciso alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che alla Camera aveva messo in dubbio, in questo momento, la necessità di una legge contro l’omofobia e altre forme di discriminazione e bullismo. 

tiziano ferro sanremo

Tiziano Ferro ha risposto un secco “sì” a Giorgia Meloni, che la scorsa settimana ha interrogato il governo sulla necessità di una legge contro l’omo-bi-transfobia, contro il misoginismo e l’abilismo.

Tiziano Ferro: “Gli atti omofobi vanno puniti”

Tiziano-Ferro


Leggi anche: Tiziano Ferro presto papà?

La Meloni, il 26 ottobre, alla Camera, aveva attaccato il progetto legislativo il cui promotore è il deputato Alessandro Zan. E aveva chiesto ai colleghi parlamentari se fossero sicuri “che gli omosessuali di questa nazione non avrebbero voluto vedervi al lavoro per difendere le loro attività piuttosto che su questa roba qui?”.

Il cantante di Latina ha replicato in modo schietto alla leader di Fratelli d’Italia attraverso un video.

“Sì, siamo sicuri (che serva una legge ad hoc, ndr), perché tutta la discriminazione – i calci, i pugni, le spinte – che ho subito da ragazzino non devono succedere ancora e non devono rimanere impunite».

Allo stesso modo così come Ferro anche Diego Passoni, Vladimir Luxuria, Carolina Morace, Luisa Rizzitelli hanno voluto far sentire la propria voce, insieme a quella di tutta la comunità LGBTQ+, in merito alla proposta di legge oggetto di votazione alla Camera dei Deputati, poi approvata nella giornata del 4 novembre.

Tiziano Ferro contro l’omofobia: il chiarimento con Fedez

tiziano-ferro-1598605204

Circa un anno fa Ferro aveva scelto la conferenza stampa di presentazione del suo album “Accetto miracoli”, prodotto in gran parte da Timbaland, per parlare di bullismo e attacchi ai gay che anche lui dice di aver sperimentato sulla propria pelle. Aveva detto in quell’occasione il cantante di Latina:


Potrebbe interessarti: Elisabetta Canalis a cena e in palestra con Tiziano Ferro

“Mi si tira in ballo e io sono ironico, finché si scherza va bene, mi spiace solo quando queste cose sono legate al sentimento e alla sessualità, perché anche una battuta può mettere un adolescente a disagio, e che un idolo dei ragazzini mi prenda in giro su questo è un atto di bullismo molto forte, non solo verso di me”.

A un giornalista che gli chiedeva se si riferisse a Fedez, che nel 2011 con “Tutto il contrario” aveva ironizzato in modo pesante su Ferro, aveva risposto Tiziano: “Lui è uno dei tanti”.

Su Instagram il rapper marito di Chiara Ferragni aveva chiesto scusa al collega:

“Sono estraneo all’omofobia, mi spiace per quella canzone, l’ho scritta dieci anni fa: a 19 anni ci si esprime con termini e toni completamente diversi”.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica