Tokyo 2020: l’Italia è oro nella staffetta 4×100

07/08/2021

L’Italia di Tokyo 2020 non smette ancora di sorprendere. Una giornata di trionfi che ha visto arrivare tre ori nel medagliere italiano, che sale di ben due posizioni superando Francia e Germania. Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu compiono il miracolo e vincono la staffetta 4×100.

tokyo-2020-olimpiadi

L’Italia di questi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sta portando a casa una quantità di risultati quasi impensabili: solo oggi, tre vittorie sono state portate a casa dagli atleti azzurri.

I record abbattuti sono molteplici e gli ori nell’atletica di questa Olimpiade sono diventati 5, grazie ad Antonella Palmisano nella marcia 20 km femminile e ai quattro fulmini della Staffetta 4×100 maschile Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu che hanno compiuto un’impresa incredibile.

Staffetta 4×100 maschile: un’impresa da record

Nel pomeriggio italiano è arrivato il terzo oro di una meravigliosa giornata olimpica per l’Italia. Un effetto domino di trionfi che è culminato con la vittoria dell’Italia nella staffetta 4×100 maschile grazie agli azzurri Lorenzo Patta, Marcell Jacobs (alla sua seconda medaglia d’oro), Eseosa Desalu e Filippo Tortu che hanno battuto gli inglesi, in questo ordine, per un solo centesimo di secondo.

Vincendo questa ineguagliabile sfida, il quartetto azzurro istituisce anche il nuovo record italiano di 37”50. L’Italia è il Paese più veloce del mondo e si aggiudica così il quinto oro nell’atletica a questi indimenticabili Giochi Olimpici.

L’Italia dei record a Tokyo 2020

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Filippo Tortu (@tortufil)

La staffetta 4×100 maschile, stravinta con un Filippo Tortu che rimonta in ultimo il rivale inglese, è soltanto l’ultima di una infinita serie di trionfi che hanno fatto sì che l’Italia superasse diversi record in questa Olimpiade.

Arrivato a quota 38, il medagliere azzurro è quello più ricco di tutti i tempi per l’Italia: con dieci ori, dieci argenti e diciotto bronzi, questa delegazione ha superato il primato di medaglie di Los Angeles 1932 e di Roma 1960.


Potrebbe interessarti: Chiara Ferragni e Fedez: arriva il primo Ambrogino d’Oro

Solo con la giornata di oggi, l’Italia è salita di ben due posizioni nel ranking di Tokyo 2020: settima posizione per gli atleti azzurri, che scavalca Francia, Olanda e Germania diventando il secondo Paese europeo in classifica, secondo solo alla Gran Bretagna.

In testa ai medaglieri trionfano la Cina (79 medaglie: 36 ori, 26 argenti, 17 bronzi), gli Stati Uniti (98 medaglie: 31 ori, 36 argenti, 31 bronzi) e il Giappone (51 medaglie: 24 ori, 11 argenti, 16 bronzi).

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica