Azzurre a Tokyo 2020

Tommaso Zorzi: commenta gli interventi sul DDL Zan

13/07/2021

Oggi è il giorno della discussione in Senato del DDL Zan. Tommaso Zorzi posta nelle sue stories l’intervento di un esponente leghista che sminuisce i diritti LGBTQ+, e ne commenta la povertà dei contenuti. Poco dopo Tommaso subisce ancora una volta dei commenti omofobi.

C-15-articolo-1466-upiFoto

Oggi è il giorno lungamente atteso in cui nell’aula del Senato si discute il DDL Zan. Gli interventi si stanno susseguendo da oggi pomeriggio, e Tommaso Zorzi ne ha condiviso uno nelle sue Instagram stories dell’esponente leghista Massimiliano Romeo.

L’intervento, fortemente condannato da Zorzi, tende a sminuire gli obiettivi di contrastare l’odio omobitranslesbofobico, misogino e abilista del disegno di legge in questione, ma nei messaggi privati di Instagram, il conduttore de Il Punto Z riceve una serie di commenti omofobi che ancora una volta rafforzano l’evidenza di dover approvare il DDL Zan.


Leggi anche: Fedez e Chiara Ferragni accusati di nuovo

Il commento di Tommaso Zorzi all’intervento leghista

Un intervento volto a minimizzare i diritti della comunità LGBTQ+ e a ridurli ad un fantasioso affare di marketing per prodotti cosmetici.

Su questo intervento del Senatore leghista Massimiliano Romeo, Tommaso Zorzi ha voluto esprimere il suo pensiero attraverso le sue Instagram stories:

“Io mi vergogno per lui, per tutti quelli come lui e per tutti quelli che lo applaudono. Bisogna essere veramente molto stupidi.”

Con queste parole Tommaso Zorzi commenta l’intervento di Romeo ed aggiunge in una seconda storia Instagram:

“Ma veramente questo è il Senato? Una quarta elementare di ripetenti è più mentalmente stimolata.”

Il suo ultimo pensiero prima che una serie di critiche si insinui nei suoi messaggi privati è rivolto alla destra italiana:

“È deprimente come a tratti sembra di guardare la Corrida. È ormai lampante che la libertà di cui parla la destra è la libertà di odiare. E di essere legittimamente intitolati a farlo.”

I messaggi omofobi ricevuti in privato

Nel frattempo a Tommaso Zorzi arrivano messaggi privati che di base sono commenti omofobi a tutti gli effetti nei suoi confronti.

Il vincitore del Grande Fratello Vip 5 li posta nelle sue stories spiegando anche che è proprio per evitare questi atteggiamenti che si dovrebbe contrastare l’odio, e il DDL Zan, a quanto pare, sarebbe uno strumento importante a combatterlo:


Potrebbe interessarti: C’è posta per te: incidente imbarazzante

“La libertà che loro sentono minacciata (dal DDL Zan) è proprio questa libertà di fare la battuta sul cannolo, sulla carota… cioè, è un po’ deprimente, è davvero un po’ deprimente.”

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica