A quanti anni si può mangiare il cioccolato?

cioccolato ricetta

Il cioccolato è senza dubbio tra i dolci più desiderati dai bambini, ma spesso osteggiato dai genitori.

In genere, i più piccoli amano soprattutto quello al latte, ricco di calcio, vitamina A e fosforo. Dal punto di vista nutrizionale, tuttavia, resta migliore il cioccolato fondente poiché è privo di colesterolo e contiene quantità maggiori di cacao.

A quanti anni si può dare il cioccolato ai bambini?

I pediatri consigliano di non farlo mangiare ai bambini prima dei 2-3 anni di età, onde evitare la comparsa di allergie e intolleranze alimentari.

Superati i 20 mesi, infatti, un quadretto di cioccolato, accompagnato da 1-2 biscotti o una fetta di pane per favorire l’assimilazione, è un buon sistema per fornire minerali e vitamine, soprattutto quando si tratta di bambini di appetito difficile.

pesce al cioccolato bambini

Anche a colazione, a partire dai 2 anni in su, si può mettere nel latte 1 cucchiaio di cacao dolce solubile, meglio se di buona marca.
Non dimentichiamo, infatti, che il cioccolato, è un’ottima fonte di energia, indispensabile per i più piccoli, che ne consumano moltissima.

Il cioccolato ha molte virtù da non sottovalutare, è ricco di flavonoidi e tannini, antiossidanti preziosi per il nostro organismo, ed è un antidepressivo naturale, poiché va a stimolare la serotonina e le endorfine.

mousse al cioccolato bambini

Il cibo degli dei, inoltre, stimola i muscoli e la memoria, protegge le arterie, e regola la pressione. L’unica cosa da evitare è di dare il cioccolato la sera, contenendo la teobromina, una sostanza che ha un effetto eccitante al pari della caffeina, potrebbe provocare insonnia nel bambino.

A parte questa piccola eccezione, è un ottimo alimento, oltre che una merenda sana.