Alcool in gravidanza: rischi e pericoli

Un’indagine ha rilevato l’esposizione dei neonati all’alcol: scopriamo insieme quali sono i danni che si possono causare al feto se assumiamo alcool in gravidanza.

Neonati a rischio alcol

Durante l’allattamento, come è ben noto, è severamente vietato l’uso di qualsiasi sostanza alcolica, ma nonostante questo, un recentissimo studio ha stupito medici ed esperti del settore, in quanto è stato rilevato l’esposizione all’alcol nel meconio, le prime feci dei neonati.

Su questo argomento sono state avviate ulteriori indagini, essendo questo un tema di notevole importanza nel campo della prevenzione e della tutela della salute neonatale.

Alcuni studi, che sono già stati intrapresi, hanno dimostrato che vi è una differente esposizione all’alcol dei neonati in base al luogo di residenza.

Sono stati messi a confronto le analisi di 607 bimbi di diverse città e il 7,6% dei bimbi risultava esposto all’alcol:da uno 0% nella neonatologia di Verona ad un 29% nella neonatologia dell’ Umberto I di Roma.

Questa condizione non si è rilevata solo in Italia, basti pensare ai dati sconcertanti che sono stati registrati a Barcellona con il 45% di esposizione neonatale all’alcol.
Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Enrico Garaci ha voluto sottolineare che gli studi fin‘ora condotti non hanno ancora rivelato quale sia la quantità di alcol consentita in gravidanza e dunque ha ribadito la necessità e l’importanza di continuare le ricerche su questo argomento.