Alimentazione durante l’allattamento


Nel periodo dell’allattamento al seno, la donna ha bisogno di circa 500 Kcal al giorno in più rispetto alla norma. Questo lieve incremento del fabbisogno energetico della mamma è facilmente soddisfatto da modeste aggiunte di nutrienti.

Spesso questa aggiunta non è neanche necessaria perchè viene compensata da un diminuito dispendio energetico per la minor attività fisica e dallo smaltimento dei chili in eccesso acquisiti durante la gravidanza.

L’allattamento, quindi, deve essere considerato, dal punto di vista nutrizionale, come un’occasione per rivedere la propria dieta per renderla equilibrata e variata.

Ecco alcuni consigli.

Cercare di nutrirsi con alimenti facilmente digeribili, di alto valore nutritivo, e che non lascino passare nel latte sapori sgradevoli o sostanze dannose.

Alimenti consigliati durante l’allattamento
Gli alimenti consigliati sono la pasta, il pane, il riso, l’orzo, il mais e altri cereali in genere, tutte le verdure fresche cotte o crude, la frutta fresca soprattutto quella di stagione, le carni (prevalentemente bianche), pesce, uova e latticini come yogurt, formaggi e ricotta per il giusto apporto di calcio.

Altri alimenti, invece, andrebbero consumati con moderazione per la capacità, in elevati quantitativi, di provocare qualche disturbo nel lattante. Questi sono i vegetali quali cavoli, cavolfiori, broccoli, cardi, asparagi, verza, cicoria, rape, radicchio, carciofi, funghi, aglio crudo, cipolla cruda, porro, erba cipollina. Le carni da evitare sono la selvaggina, cacciagione, insaccati, zampone, cotenna, bovino con gelatina in scatola.

I formaggi come camerbert, cheddar, gorgonzola, pecorino, brie, provola affumicata, roquefort sono da limitare molto. E’ buona abitudine cercare di non usare strutto, lardo, panna, maionese, insalata russa, dado da brodo, ketchup, noce moscata, curry, peperoncino.

Anche mitili, molluschi, polpa di granchio, acciughe salate o sott’olio andrebbero consumate con cautela. Diminuire il più possibile le quantità di castagne, frutta secca e dei legumi poco cotti. E’ bene che la cottura dei cibi sia poco elaborata, diminuite i fritti e soffritti.

Alimenti da evitare durante l’allattamento
Limitare al massimo l’uso di alcool, birra, CocaCola, caffè, cioccolata.

E’ importante bere sufficienti quantità di liquidi con acqua, succhi di frutta e di verdura, brodi, tisane e latte.

Come sempre consigliamo di consultare il vostro ginecologo e un nutrizionista per valutare una dieta bilanciata.


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta