Bambini ad alta quota

Si possono portare i neonati in montagna? Che problemi possono avere i bambini di un anno o più grandi in montagna?
bambini in montagna

Molti genitori appassionati di montagna si chiedono se possono portare i bambini in vacanza nei paesi ad alta quota e magari fare escursioni lungo i sentieri: ecco allora alcuni consigli per le mamme e i papà di bambini molto piccoli, precisando che sono nozioni ricevute da chi ha esperienza in merito e che è sempre bene consultare il proprio pediatra per un consulto specifico.

Bambini da 1 anno in su in montagna

bambini-in-montagna

bambini al di sopra dell’anno di età possono essere portati senza problemi in montagna, anche ad altiduini importanti: ovviamente se il piccolo dovesse soffrire di patologie particolari è indispensabile consultare il proprio pediatra.


Leggi anche: Live Non è la D’Urso, confessione choc di Malgioglio su Serena Grandi

Neonati in montagna

neonati-montagna-problemi

Per i bambini molto piccoli e quindi i neonati fino all’anno di vita è preferibile non superare i 1500 metri di altezza.
Se si dovesse salire più in alto non farlo mai molto velocemente quindi evitare le funivie e le seggiovie, ma piuttosto fare una pausa ogni tanto.

Fino a che quota possono andare i neonati 0-12 mesi?

bambini-montagna-zaino

Domanda molto frequente che merita una risposta importante: i neonati possono essere portatati senza problemi evidenti o significativi fino ai 1500 metri.
Oltre a questa quota i piccoli potrebbero iniziare ad avere problemi come irritabilità, inappetenza e disturbi del sonno, tutti fastidi che è sempre bene non causare al bambino.

Eventualmente per il tragitto dai 1500 ai 2000 metri, se proprio necessario, è consigliabile fare diverse tappe: in questo modo il neonato potrà adattarsi gradualmente alla pressione e alla temperatura differente della montagna.

Sentieri in montagna con passeggino e bambini

La montagna, anche se molti lo ignorano, offre grandi spunti di gioco e divertimento per i bambini con i meravigliosi prati e i tantissimi animali anche a quote ridotte: per poter godere appieno dello spettacolo della natura, si possono percorrere i tantissimi sentieri pensati anche per le famiglie ed accessibili con il passeggino.


Potrebbe interessarti: DayDreamer, anticipazioni oggi 17 febbraio: Sanem in crisi creativa

Ideale per chi ama escursioni più impegnative lo zaino: il piccolo potrà sedersi comodamente nello zaino portato da papà, o mamma, e godersi l’intera escursione in totale relax e riposandosi (e magari dormendo un pochino)