Congedo parentale: quando inizia e quando termina?

congedo parentale

Inizio e fine del congedo parentale obbligatorio

Il congedo parentale, ossia quel lasso di tempo che può durare da 2 mesi prima della data presunta del parto fino a 4 mesi dopo il parto, è una condizione che permette a noi mamme di poter vivere questo momento così importante della nostra vita (e quella del piccolo in arrivo) in modo sereno e sicuro, garantendoci tempo e spazi adeguati per poter gestire al meglio il periodo pre e post parto.

Una delle domande più frequenti che vengono poste è: da quando inizia il congedo parentale obbligatorio?
La risposta può prevedere due soluzioni: nel caso classico tale periodo inizia 2 mesi prima della data del presunto parto.


Leggi anche: Can Yaman a Roma insieme alla Gerini: fan impazzite

Esiste però la possibilità di far iniziare tale periodo a partire da 1 mese prima del parto, in questo caso è necessario inviare all’INPS un certificato medico del vostro ginecologo, che attesti la capacità (sia in relazione alla gravidanza sia in relazione alla tipologia di lavoro da voi svolto) di poter svolgere fino a un mese prima il vostro lavoro.

inps congedo parentale

Questione più articolata (ma comunque semplice) per quanto riguarda il termine del congedo parentale obbligatorio.
Se scegliete di iniziare il congedo a partire da 2 mesi prima, il vostro congedo terminerà 3 mesi dopo il giorno successivo il parto.
Nel caso invece che abbiate scelto di iniziare il congedo solo 1 mese prima, allora il termine scadrà 4 mesi dopo un giorno dalla data del parto.

Per la scadenza del congedo è da considerasi sempre il giorno del parto e non la data presunta.

Per maggiori informazioni consultate il consulente del lavoro della Vostra azienda.