Da cosa dipende il sesso del bambino?

Arianna Preciballe
Esperta di: Gossip, Moda e Design

Poter scegliere il sesso del bambino in arrivo, purtroppo o per fortuna, non è ancora possibile; finalmente, però, ora sappiamo di chi è la responsabilità di questa “scelta”: tutto dipende dalle mamme. A fare questa importante scoperta sono stati i ricercatori dell’Australian National University, con a capo la dottoressa Sarah Pryke.

Chi sceglie il sesso del bambino?

Secondo lo studio condotto dall’equipe di ricercatori, la determinazione del sesso del nascituro non è casuale. Fino ad oggi si pensava che il feto divenisse maschietto o femminuccia senza una “regola” precisa ma tale ricerca oggi ha dimostrato come questo sia completamente falso.

Il sesso del bimbo o della bimba, a quanto pare, viene deciso in funzione degli stimoli esterni che la madre riceve: la ricerca, condotta su 56 coppie di passeri ha dato esiti sorprendenti.

Questi uccelli sono stati suddivisi in due gruppi, proponendo loro un tipo di alimentazione diversa: l’unica differenza tra i cibi proposti era la quantità di proteine, in un caso più elevata nell’altro più contenuta. Il gruppo che aveva seguito la dieta più povera di proteine procreava uccellini maschi.

Perchè le passerotte che avevano seguito un tipo di alimentazione con meno proteine avevano concepito maschietti e non femminucce?

Maschio o femmina? Decide la mamma

Chi sceglie il sesso del bambino?

La direttrice della ricerca, la dottoressa Pryke, ha trovato una spiegazione sul fatto che, a seconda della mancanza o dell’abbondanza di proteine cambi il sesso del bambino.

“I maschi resistono più a lungo in mancanza di cibo, rispetto alle femmine, dimostrato dal fatto che i maschi crescono in modo più veloce anche con un tipo di alimentazione ridotta.”

Quindi la madre, in funzione della condizione in cui si trova, determina il genere da attribuire al piccolo in modo da far sopravvivere la propria specie.

Ad aiutare la donna in questa “scelta” inconscia è l’ormone corticosterone, associato allo stress: il test, per essere considerato attendibile, dovrà essere riproposto su un campione di essere umani, test che potrebbe confermare o smentire la scoperta,