Fumare in Gravidanza rischi per il bambino

Se la mamma fuma il neonato rischia? Quali sono i rischi per il feto se la mamma fuma? La nicotina fa male al bambino?
fumo in gravidanza rischi

Tra le tante cose da evitare durante la dolce attesa, per non sottoporre il feto a rischi o spiacevoli conseguenze, c’è sicuramente quella di fumare in gravidanza. Si sa che quello del fumo è un vizio difficile da abbandonare soprattutto per chi è soggetto ad una vera e propria dipendenza dalla nicotina.

Ma siamo certi che l’arrivo di un bebè sia un valido motivo per trovare in se stesse la giusta forza di volontà per abbandonare il tabacco, almeno durante il periodo della gestazione e dell’allattamento.

Fumo in gravidanza: tutti i rischi per il feto

Ma quali sono le cause precise per cui non si deve fumare in gravidanza e soprattutto quali rischi corre il bambino? Tra gli ultimi studi effettuati in questo ambito, c’è da dire che una ricerca olandese ha dimostrato che il fumo durante i 9 mesi aumenta il rischio di aborto prematuro, così come di infezioni neonatali e, allo stesso tempo, può provocare alterazioni dello sviluppo psicofisico.

gravidanza abbigliamento

Inoltre l’esposizione del feto al fumo, che sia diretta o passiva, è negativa in tutte le sue forme, visto che può causare ipossia, ovvero la diminuzione di ossigeno nel sangue e nei tessuti.

Una sigaretta tra l’altro, oltre alla comune Nicotina, può contenere oltre 4000 sostanze molte delle quali cancerogene.
Tra le conseguenze più comuni compaiono l’asma, così come problemi di respiro affannoso e, nel peggiore dei casi, tumori infantili.

sigarette mamma rischi

Per quanto riguarda le malattie congenite, invece, da un recente studio svedese promosso dalla Drexel University di Philadelphia è emerso che il fumo in gravidanza non determinerebbe forme di autismo nei neonati.

La ricerca è stata effettuata su un campione di 3.958 bambini affetti da disturbi dello spettro acustico (ASD) ed altri 38.983 senza alcuna diagnosi. Il risultato ha manifestato che causa primaria dell’autismo sarebbero fattori socio-demografici, tra cui condizioni economiche familiari, educazione ed istruzione.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter