Halloween: dolcetto o scherzetto la tradizione e i bambini

Mamma
  • Scrittore e Blogger

halloween-leggende

Dolcetto o scherzetto? In questi giorni, sopratutto tra i bambini, questa frase viene ripetuta molto spesso: ma da dove nasce la tradizione di far visita casa per casa raccogliendo i dolciumi in regalo?

Le leggende legate al giorno di Halloween sono molteplici ma, una delle più vicine alla realtà  risale a molti secoli fa quando, proprio il primo novembre, i primi cristiani per racimolare un pò di cibo da mangiare, vagavano di villaggio in villaggio chiedendo ad ogni casa un pezzo di “pane d’anima”, un dolce a base di uva passa e di forma quadrata molto diffuso a quell’epoca.
L’elemosina veniva giustificata promettendo preghiere per i cari defunti dei generosi che donavano questo antico dolce: maggiore era la quantità di dolce donato, maggiori sarebbero state le preghiere per loro.


Leggi anche: Menù per Halloween ricette originali

Il termine Halloween, di origine anglosassone come del resto la festa divenuta di moda negli ultimi anni anche in Italia, deriva molto probabilmente dalla contrazione di “All Hallows Eve”, molto più semplicemente “La Notte di Ognisanti“.
Questa festa, che durante il periodo celtico era festeggiata nella notte nell’ultimo giorno dell’estate, era vissuta addobbando i villaggi con il colore arancione, colore che ricordava la mietitura e il nero, che rappresentava l’inizio delle stagioni buie e l’arrivo dell’inverno.

Halloween, oggi, è divenuta una sorta di carnevale macabro, un modo come un altro per far festa e dimenticare