Camomilla e finocchio infusi per bambini da evitare


La camomilla ai neonati fa bene? Lo zucchero fa male ai bambini? Quali infusi o camomille contro le colichette? Quando dare la camomilla al neonato?
camomilla-coliche-neonati

L’incubo di ogni neopapà e neomamma è sicuramente lo spettro delle notti insonni causate dai pianti interrotti del neonato arrivato: insofferenza, agitazione, colichette sono le principali cause dei pianti dei neonati nelle prime settimane di vita, problemi che molte volte vengono sedati con infusi a base di camomilla (liofilizzati o nelle classiche bustine)

Tutto questo si ripercuote sui poveri genitori che si ritrovano la mattina con grossissime occhiaie, problemi di concentrazione, nervosismo e tutto amplificato dal dover andare al lavoro.

Tra i rimedi più conosciuti ci sono sicuramente gli infusi per neonati e bambini, prodotti granulari a base vegetale che con un po’ di acqua possono diventare la soluzione a tutti i problemi di insonnia dei bambini (almeno teoricamente): i più famosi sono sicuramente la camomilla per neonati e il finocchietto per neonati.

camomilla neonati


Infusi per bambini Plasmon, Mellin, Milupa e Humana

La rivista dei consumatori “Il Salvagente” ha voluto controllare in modo scientifico le proprietà di questi infusi prodotti da aziende come Plasmon, Mellin, Milupa e Humana, prodotti che a sentire gli slogan delle multinazionali sarebbero la soluzione a tutti i problemi .

biberon

“Le nostre tisane dissetano con la dolcezza e la naturalezza degli estratti vegetali così da garantire al bambino un’adeguata assunzione di liquidi.”

Destrosio nelle camomille per neonati

Ma ecco arrivare le cattive notizie: dopo un’attenta analisi su prodotti diversi, i risultati hanno lasciato sconcertati i ricercatori.

Ingredienti camomilla per neonati

Su un quantitativo di prodotto pari a 100 grammi, in media il 96% e’ composto da zuccheri in diverse forme (saccarosio, glucosio disidratato, lattosio, destrosio o maltodestrine) lasciando solo un misero 0,5% di estratto vegetale (camomilla, finocchio etc).

zucchero camomilla neonati

Infusi con zucchero ai neonati

Gli esperti si raccomando di evitare prodotti a base di zucchero, sopratutto per i neonati, perché non solo non calmano le coliche (se ciò avviene e solo per i primi 20 o 30 minuti) ma, peggio ancora, la loro assunzione comporta un incremento ingiustificato di zuccheri nel sangue dei piccoli.

Quando dare zucchero ai neonati

Lo zucchero al neonato è un elemento assolutamente da evitare durante i primi mesi del bambino: uno studio condotto nel 2007 ha rivelato che l’assunzione di piccole dosi di zucchero possono calmare il neonato ma esclusivamente in occasioni particolari, come ad esempio durante la puntura di un vaccino, momento a volte traumatico.

camomilla

Ricordiamo che lo zucchero se assunto con troppa frequenza e in dosi eccessive può provocare, anche nei bambini, episodi di diabete, obesità e carie ai denti.

Camomilla neonato senza zucchero

Il problema quindi non è tanto l’infuso alla camomilla o al finocchieto, ma piuttosto gli ingredienti aggiuntivi come ad esempio lo zucchero.
Proprio per questo il nostro consiglio è quello di preparare un biberon di camomilla (o finocchietto) per il neonato senza aggiungere nulla: usiamo l’acqua in bottiglia (può capitare che l’acqua del rubinetto abbia alcuni minerali o una concentrazione di calcare non ideale per i reni dei neonati) e, dopo averla portata ad ebollizione,  immergiamo una bustina di camomilla (o finocchietto) per circa 3/4 minuti.
Una volta che la temperatura dell’acqua sarà accettabile, versate l’infuso nel biberon e date dei piccoli sorsi al neonato.

Lo zucchero ricordiamo che viene usato solamente per addolcire il sapore della camomilla.

Quando dare la camomilla al neonato

La camomilla è un infuso usato principalmente per le sue proprietà antispasmodiche, capaci di rilassare la muscolatura aiutando a far dormire il neonato.
Oltre a questo, grazie alle mucillagini presenti nella camomilla, questo infuso potrà fungere da antinfiammatorio e potrà essere utile a alleviare dolori allo stomaco e all’intestino del neonato (ad esempio per limitare le colichette).
Oltre a questo potrà essere un ottimo aiuto contro i gas intestinali.

Come sempre il consulto del vostro pediatra è fondamentale anche in questa occasione: ponete al vostro dottore tutte le domande del caso, lui saprà come aiutarvi e consigliarvi.

Commenti (4): Vedi tutto

  • salvatore - - Rispondi

    io addirittura starei in causa contro milupa se si farebbe sono gia tre anni che cerco di comunicare a tutti quello che ci è successo con il nostro piccolo ho scritto alle iene a striscia tutte le trasmissioni fininvest e rai ma nessuno mai si è fatto avanti per spiegare il mio problema con analisi fatte da arpach ente statale dopo denuncia carabinieri se mi potete aiutare grazie salveremmo parecchi neonati grazie

  • roberta - - Rispondi

    Vorrei capire perché inseriscono in un prodotto che potrebbe essere così tanto semplice anche saccarosio e maltodestrine.. per poi mettere solo una piccola parte chissà se vero di camomilla.mah i misteri del commercio! Peccato che molte mamme che nn hanno troppo tempo per leggere le etichette e si fidano delle marche acquistano prodotti che invece rovinano la salute dei propri figli.
    Gli zuccheri sono i nemici dei bambini!

  • Cecilia - - Rispondi

    Sinceramente? Ho 23 anni e la tisana al finocchietto della milupa ha accompagnato la mia infanzia fino almeno ai 10 anni: sono sana come un pesce.

    • Mamma ATuttoNet - - Rispondi

      Ciao Cecilia
      La ricerca non dice che gli infusi a base di zucchero sono dannosi per l’organismo o ne compromettono il buon funzionamento, ma che se dati a neonati potrebbero peggiorare le colichette.
      Tu l’avresti mai detto che negli infusi granulari c’è il 96% di zucchero?

Lascia una risposta