La vispa Teresa

Come si chiama la filastrocca delle Vispa Teresa? Qual’è il testo de La Vispa Teresa?

disegno farfalla

Tra le tante filastrocche che la nostra infanzia ricorda, di certo La Vispa Teresa è una delle più famose e note a tutti: una storia fatta di amore e pietà, dove l’incoscienza di una bambina deve fare i conti con la vita e la morte di una piccola farfalla.

Il nome della filastrocca prende origine dalla sua protagonista: il vero nome della composizione poetica scritta nel 1865 da Luigi Sailer è “La farfalletta”

E allora perché non ripassarne il testo e insegnarlo anche ai nostri bambini?

Testo La Vispa Teresa

La vispa Teresa
avea tra l’erbetta
A volo sorpresa
gentil farfalletta
E tutta giuliva
stringendola viva
gridava distesa:
“L’ho presa! L’ho presa!”.

A lei supplicando
l’afflitta gridò:
“Vivendo, volando
che male ti fò?
Tu sì mi fai male
stringendomi l’ale!
Deh, lasciami! Anch’io
son figlia di Dio!”.

Teresa pentita
allenta le dita:
“Va’, torna all’erbetta,
gentil farfalletta”.
Confusa, pentita,
Teresa arrossì,
dischiuse le dita
e quella fuggì.

la-vispa-teresa