Ogni quanto fare il bagnetto ai neonati

Come e quando si fa il bagnetto ai bambini? Qual’è la temperatura ideale dell’acqua per il bagnetto?
bagnetto bambino

Il bagnetto è un momento molto importante per un bambino, ma anche per un genitore.

Non assolve, infatti, semplicemente alla funzione igienica, è soprattutto un momento di intimità e coccole con la mamma e con il papà.

Certamente, all’inizio è naturale avere qualche timore su come fare il bagno,  ogni quanto farlo, se usare una vaschetta per bambini, ecc., tutti dubbi legittimi, ma con un pizzico di calma e alcuni piccoli accorgimenti, sarà più semplice.

Quando fare il bagnetto ai bambini

Prima di tutto, il bagno può essere fatto anche nei primi giorni dopo la nascita. Per l’immersione vera e propria, molti consigliano di aspettare la caduta dell’ultimo pezzetto di cordone ombelicale, lavando il bambino a pezzi usando una spugna molto morbida.
Il cordone ombelicale deve essere completamente secco, questo significa che la ferita si è completamente rimarginata e che quindi potremo bagnare l’ombelico senza correre il rischio che la ferita si infetti o si riapra.

accappatoio bambini

Il bagnetto va fatto tutti giorni e sempre alla stessa ora, in modo che diventi un appuntamento sia per il bambino che per i genitori. L’orario ideale è quello che precede l’ultimo pasto, in genere, un momento della giornata in cui si è meno impegnati e si ha più tempo da dedicare al proprio piccolo.

Occorrente per il bagnetto

Naturalmente, prima di fare il bagno, è importante avere tutto il necessario sottomano, dal sapone neutro all’asciugamano. Se è inverno, qualche minuto prima di entrare in bagno è preferibile riscaldare l’ambiente con una stufa, ed è importante chiudere le finestre per evitare le correnti d’aria.

Vaschetta e temperatura ideale per il bagnetto

termomento da bagnetto

Per fare il bagnetto, l’ideale è usare una vaschetta per bambini con un tappetino gommato da mettere sul fondo, onde evitare che il piccolo scivoli. Attenzione a dove la sistemate, meglio su un piano molto grande e soprattutto stabile, e ricordate di non perdere di vista il bebè nemmeno per un istante.

Per quanto riguarda la temperatura, deve essere tra i 32 e i 35 gradi, in modo che il piccolo non senta freddo durante il bagnetto.

Come immergere il bambino nell’acqua per fare il bagnetto

L’ideale è procedere per gradi, vale a dire, se il bambino reagisce bene al contatto con l’acqua e dimostra di divertirsi, si può prolungare il momento del bagnetto, se invece, si irrigidisce o piange, probabilmente c’è qualcosa che gli crea disagio, come la temperatura o l’insicurezza di chi lo sostiene.