Problemi di coppia: l’arrivo di un figlio

Problemi di coppia: l’arrivo di un figlio

Consigli per vivere bene la nascita di un figlio.

L’arrivo di un bambino può rompere gli equilibri nella coppia, sopratutto se arriva poco dopo il matrimonio quando gli sposi stanno ancora cercando una stabilità.

Questo non vuol dire che la nascita di un bambino è una cosa negativa: l’arrivo di un bambino è il dono più grande che una coppia può ricevere, ma è impegnativo e se gestito male può creare incomprensioni.

I litigi nascono sopratutto quando è solo la mamma ad occuparsi della crescita del bambino e quindi il marito si sente trascurato, mentre la moglie, sopratutto se lavoratrice, si sente stanca ed affaticata da questa nuova situazione e di conseguenza a farne le spese è la coppia.


Leggi anche: GF Vip: De Blanck una furia contro l’Orlando: “Non  rompere il ca**o”

Per evitare litigi e situazioni irreparabili un ottimo consiglio è di vivere la famiglia a pieno, dividendosi i compiti, coinvolgendo il partner sia nelle decisioni che nelle attività e programmando insieme la vita della nuova famiglia che si è creata.

La stanchezza porterà lo stesso a qualche screzio, ma tutto sarà superato brillantemente e con facilità, se c’è condivisione tra i coniugi.

Io e mio marito, ad esempio, abbiamo sempre cercato di dividerci compiti e ruoli in casa e di svolgere insieme ogni attività in modo che anche i piccoli momenti di quotidianità fossero un motivo per essere una coppia, in tutto e per tutto.

Può sembrare troppo idilliaco, ma vi assicuro, che con la nascita della piccola questa filosofia ci ha aiutato tanto: ad esempio il bagnetto è un momento per stare tutti e tre insieme e così la piccola si sente coccolata da entrambi e allo stesso tempo noi ci gustiamo il frutto del nostro amore insieme e non lo viviamo come un sacrificio.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter