Punture d’insetto: come proteggere e curare i bambini

Arianna Preciballe
Esperta di: Gossip, Moda e Design

Proteggere i bambini dalle punture può sembrarvi difficile ma, con le giuste accortezze e qualche piccolo consiglio, scoprirete come prevenire e curare i fastidissi pizzichi che zanzare e altri insetti possono lasciare sulla pelle del vostro bambino. 

Punture d’insetto: prevenire e curare i bambini

I nostri bambini, specialmente se sono molto piccoli, possono essere completamente indifesi dalle fastidiose punture d’insetto: sopratutto in estate, quando il caldo inizia a farsi sentire e arrivano le “terribili” zanzare pronte a pungere ogni centimetro del loro corpo.

Oltre alle arcinote zanzare, esistono tanti tipi di insetto capaci di pungere come api, zecche e cimici; tutti tipi di punture molto fastidiose e a volte anche pericolose.

Compito fondamentale dei genitori, quindi, è quello di prevenire e curare i bambini da ogni tipo di puntura di insetto. Come fare? Ecco alcuni consigli da seguire molto utili.

Bambini e insetti: come proteggerli

Punture d’insetto: prevenire e curare i bambini

Come prima cosa è importante capire che tipo di insetto ha punto il bambino: alcuni insetti, come zecche o pulci, possono trasmettere malattie infettive che se non prese in tempo possono creare seri rischi per la salute del piccolo

Cosa fare in caso di puntura? Esistono due tipologie di punture, le prime sono quelle che provocano un leggero gonfiore localizzato, in quel caso useremo una crema antinfiammatoria senza cortisone

Se invece la puntura provocare una reazione, allora potrebbe essere il momento di utilizzare antistaminici in compresse o una pomata cortisonica.

In ogni caso, sopratutto se si tratta di reazione evidente alla puntura, contattare immediatamente il vostro pediatra o l’ospedale: di certo sapranno aiutarvi nel da farsi

Per evitare le puntare d’insetto sarebbe meglio evitare abiti colorati e l’uso eccessivo di profumi: sono entrambi fattori che potrebbero attirare gli insetti.

Altro consiglio ovvio, ma sempre meglio ricordalo, se possibile vestire il bambino con abiti lunghi in modo da coprire eventuali zone appetibili per gli insetti in agguato.

Esistono poi in commercio diversi prodotti per proteggere la pelle da eventuali punture, in ogni caso consultate il vostro pediatra per capire la soluzione più indicata per vostro figlio/a