Sintomi gravidanza

sintomi-gravidanzaCome sapere se sei incinta? Come riconoscere i primi sintomi?
Queste sono solo alcune delle domande che ogni giorno le donne pongono al nostro blog, proprio per questo vogliamo proporvi alcuni consigli per valutare i sintomi della gravidanza, dai cambiamenti del nostro corpo, ai test di gravidanza alle analisi del sangue per valutare i livelli dell’ormone HCG

Come sapere se sei incinta?
Ma quali sono i primi sintomi della gravidanza? Il primo sintomo, ovviamente, e’ il ritardo delle mestruazioni.
Se il dubbio continua ad attanagliarti, il test di gravidanza o le analisi del sangue sono l’unico modo certo per avere una risposta ma, nel frattempo, possiamo valutare alcuni cambiamenti nel nostro corpo, cambiamenti presenti solo nelle donne in dolce attesa

– Alcuni odori ti danno particolarmente fastidio
– Nausee
– Seno è gonfio e teso
– Sensibilità alterata

I sintomi non sono l’unico indicatore per capire se si è incinta o no ma, nelle prime settimane, potrebbe accadere che i sintomi non si manifestino immediatamente.
Per questo motivo è meglio utilizzare i test, vediamo quelli principali:


Leggi anche: Uomini e Donne Tina Cipollari incinta?

Analisi in laboratorio
Il modo piu’ affidabile per sapere se si e’ incinta oppure no, e’ sicuramente quello delle analisi del sangue effettuate in un laboratorio: le analisi potranno valutare il tasso di gonadotropina corionica (HCG), chiamato anche ormone della gravidanza, e quindi valutare con una precisione abbastanza elevata la data di inizio gravidanza.

Test di gravidanza
Oggi i test di gravidanza sono l’unico modo “fai da te” per valutare i livelli dell’ormone HCG: i test si basano sulle analisi delle urine, ormone presente in valori elevati solamente nelle donne incinta.
L’ormone si rivela solo dopo l’installazione dell’embrione nell’utero, circa 8/10 dopo la fecondazione dell’ovulo: proprio per questo i test possono considerasi attendibili dopo almeno 10 giorni dal rapporto considerato a rischio.
Ricordiamo che i test acquistabili in farmacia hanno un’affidabilità pari al 99% circa

Foto via thefrisky.com