Tingersi i capelli in gravidanza e in allattamento

Tintura, Capelli

Quante di voi mamme in dolce attesa si sono poste la domanda “Posso tingermi i capelli durante la gravidanza?” ?

Gli studi condotti su questo particolare fronte non sono molti in realtà ma, l’OTIS afferma che le ricerche eseguite su animali sono rassicuranti che, fino ad oggi, non sono stati segnalati casi di cambiamenti in gravidanza umana.
Ovviamente questo non significa che non possa incidere sulla vostra gravidanza e quindi, per evitare brutte sorprese, ecco qualche consiglio.

Tingersi i capelli in gravidanza e in allattamento

Il primo trimestre della gravidanza, periodo nel quale il piccolo sviluppa i primi organi, le tinte devono essere evitate: purtroppo le tinture per capelli contengono sostanze come ammoniaca e resorcina che, attraverso il cuoio capelluto, possono essere assorbite dall’organismo e quindi arrivare al feto.


Leggi anche: Coronavirus e allattamento: come comportarsi

Vediamo, oltre alla tinta per capelli, cosa evitare in gravidanza

  • Tintura per capelli
  • Acqua ossigenata
  • Permanenti
  • Cosa è consentito fare in gravidanza
  • Tinture per capelli vegetali

Tingersi i capelli durante l’allattamento

Anche durante l’allattamento i consigli per quanto riguarda le tinture sono molto simili a quelli per la gravidanza: tutto cò che la madre assimila nel suo organismo può passare al neonato attraverso il latte materno quindi, come per la gravidanza, sarebbe indicato evitare prodotti con elementi chimici aggressivi come l’ammoniaca o, ancor meglio, evitare le tinture.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter