Abito da sposa corto 2021: quando e come indossarlo

L’abito da sposa non deve essere necessariamente lungo. In molte preferiscono tagliare con la tradizione di lunghi strascichi e veli, preferendo un modello corto. Ecco i consigli per indossarlo al meglio!

 

Schermata 2021-01-02 alle 17.27.05

L’abito da sposa corto è ormai uno dei trend più in voga negli ultimi anni, andando un po’ a dissacrare i dettami della moda nuziale. Se volete un matrimonio moderno, fresco e soprattutto comodo, il modello corto è ciò che fa per voi.

Che sia semplice e lineare, stravagante e luminoso, stile anni ’20 o trasformabile, non sono i centimetri di tulle utilizzati che definiscono l’eleganza o l‘importanza dell’abito.

In quali circostanze è preferibile un abito corto?

abito-da-sposa-corto-1558005140-look-10-430×574-1

Partendo dal presupposto che ogni sposa deve sentirsi libera di respirare e muoversi nell’abito che più le piace, ci sono delle condizioni che rendono i modelli di questa tipologia ancor più adatti! Prima su tutte è, quasi dandolo per scontato, l’altezza della sposa! Le donne alte intorno al 1.55/65, sono perfette in questa tipologia di abito che, abbinato con un giusto tacco, slancia considerevolmente la figura della sposa. Sconsigliato per donne molto basse che risulterebbero delle bambine alla loro prima comunione!


Leggi anche: Abiti da sposa 2020: foto e novità!

-U2A6286

Moltissime grandi maison di moda hanno iniziato a produrre la loro linea di abiti corti, soprattutto abbinandoli ad un altro abito da poter cambiare dopo il momento più formale della cerimonia.

Atelier Emè, ad esempio, ha lanciato la sua personalissima collezione di creativi abiti corti, riscuotendo moltissimo successo! E per il velo? A prescindere dalla lunghezza dell’abito, per moltissime donne è il velo il segno della tradizione e non è detto che un abito corto non possa avere un velo. Le Bridal Assistant di Atelier Emé , durante la shopping experience di una futura sposa, permettono alle donne di osservarsi allo specchio indossando abiti corti e scegliendo la lunghezza e la tipologia del tessuto del velo: dal semplice ricamo in macramè, sino a più stravaganti eccezioni!

velo lungo

L’abito corto: sinonimo di ribellione e rivoluzione

article-2319395-199EA22B000005DC-687-964×1089


Potrebbe interessarti: Come scegliere l’abito da sposa

Il modello corto non è semplicemente una scelta estetica, ma a suo tempo è stato uno dei primi segnali della lotta per l’emancipazione femminile. Moltissime donne, tra gli anni ’60 e ’70, hanno indossato un tubino aderente o un abito a balze sopra il ginocchio, per opporsi al maschilismo.

Moltissime star, come Kiera Knightley, hanno adottato questo stile, per emanciparsi dal resto delle star che rendono il loro evento una continua eco all’idea di una serie di Cenerentola pre-confezionate dalla società e consegnate nelle mani dei mariti.

–opt–aboutcom–coeus–resources–content-migration–brides–public–brides-services–production–2016–10–24–580e5d27ba4a5731dd53964b-blogs-aisle-say-keira-knightley-chanel-wedd

Caso emblematico quello di Kiera Knightley che ha addirittura indossato il suo abito da sposa in diverse occasioni! Altro fattore, infatti, che rende l’abito corto una scelta vincente è la possibilità di utilizzarlo in altre occasioni, facendo invidia a moltissime donne che possono semplicemente ammirarlo nell’armadio!

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter