Cibo e matrimonio: quante portate per un buon buffet? Tutti i consigli

Moda, tendenze, cerimonia e tanto altro: tutti gli aggiornamenti riguardo il matrimonio. Uno dei protagonisti più indiscussi delle nozze è il cibo. Tuttavia quali sono i segreti di un buon ricevimento? Innanzi tutto, il tempismo. La tradizione ci insegna che si può stare seduti a tavola per un tempo smisurato. Oggi, le cose stanno cambiando… 

colori-matrimonio-2021

Per la preparazione del matrimonio, tutto va pensato nei minimi dettagli. Con questa rubrica si affronteranno tutte le situazioni possibili e inimmaginabili: dettagli ed accessori dell’outfit, tradizioni, usanze e piccole idee per delle nozze indimenticabili. Per la fortuna degli sposi, ecco tutti i migliori consigli culinari.

Il buffet: quante portate si consigliano?

2


Leggi anche: Live non è la d’Urso: Barbara sconvolta. Quante lacrime

Il buffet o il ricevimento è senz’altro uno dei momenti più attesi dell’invito ad un matrimonio. Tuttavia, nonostante la tradizione ci insegna che in una giornata del genere si possono spendere fino a 12 ore consecutive seduti a tavole. Per fortuna, negli ultimi anni le cose stanno cambiando. Ecco alcuni consigli che garantiranno il successo del vostro ricevimento. Innanzi tutto, chiariamo qualche consiglio sulla durata.

Un buon buffet, pranzo o cena, non vuole durare più di tre ore. Infatti, laddove la situazione si protraesse più tempo, potrebbe annoiare gli ospiti e la giornata potrebbe risultare pesante. In più, il cibo non rappresenta più qualcosa da gustare con la bocca, ma anche con gli occhi. Infatti, diventa sempre più importante capire come presentare il cibo durante il ricevimento: stand tematici, finger food, nuove proposte gastronomiche, angoli specifici e così via.

Insomma, il buffet è diventato un vero e proprio marchio del matrimonio ed è per questo che si raccomanda sempre l’aiuto di un catering specializzato nel settore. In ogni modo, ciò che veramente permette al buffet di avere il giusto tempismo è capire il numero delle portate. Secondo le ultime tendenze, cinque è il numero perfetto. Cinque portate dovranno essere suddivisi tra le varie parti del menù: due antipasti un primo, un secondo e il dolce.

Secondo le ultime regole generazionali, ciò che conta nella giornata delle nozze non è più la quantità, bensì la qualità di ciò che si mangia. Mantenere sia l’eccezionalità del gusto che la scenografia e l’estetica: questo è l’unico segreto per un buffet indimenticabile.


Potrebbe interessarti: Menù del matrimonio: quali piatti evitare

PX-Damigelle-1200×800

Se state preparando il vostro matrimonio, o state dando il benvenuto ad alcune idee al riguardo, continuate a seguire tutti gli aggiornamenti. Durante le nostre guide si toccano molti argomenti riguardo le nozze. Tradizioni, moda, tendenze, culture, location, novità, consigli e tanto altro.