Matrimonio: come indossare tiare e diademi?

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Nel giorno del matrimonio a molte donne piace sognare in grande: un look romantico, corredato dai giusti accessori può trasformare una sposa in una sposa regale. I gioielli che più di tutti possono rendere al meglio questo effetto sono senza dubbio il diadema e la tiara, ma come indossarli? E quale scegliere? Ecco alcuni consigli.11:45 – Matrimonio: come indossare tiare e diademi?

Quando si indossa un look classico o un look romantico nel giorno del matrimonio, è molto frequente che le spose desiderino indossare un diadema. La celebre “coroncina” è un accessorio che illumina il volto e conferisce un aspetto regale a chi la indossa.

È molto importante però, scegliere bene questo gioiello, l’unico che si riserva esclusivamente per le grandi occasioni, e soprattutto fare un distinguo fondamentale tra il diadema e la tiara. Ecco alcune linee guida per non sbagliare.

Cos’è il diadema

11:45 – Matrimonio: come indossare tiare e diademi?

Appartiene alla categoria dei diademi tutto quello che può essere considerato una “coroncina“. Se cinge il capo ed è in materiali rigidi, come le leghe preziose o il metallo, allora può considerarsi diadema, a prescindere dal modello.

In sostanza, con il termine diadema si intende tutto l’insieme delle coroncine e dei cerchietti che si possono poggiare sul capo.

Esiste anche il diadema specifico per il matrimonio: la sua caratteristica è che abbia un pendente, un punto luce che ricada sulla fronte, accentrando il focus su questo punto del viso allo scopo di illuminare tutto il volto, intensificando lo sguardo.

Cos’è la tiara

11:45 – Matrimonio: come indossare tiare e diademi?

Se, come appena specificato, si considera con il termine diadema l’intera categoria delle coroncine, allora anche la tiara si può definire genericamente diadema, ma in questo caso ci sono delle caratteristiche ben più peculiari.

Generalmente infatti, le tiare sono caratterizzate da due elementi: hanno la forma di un semicerchio, quindi non cingono la testa lungo tutta la circonferenza, ma, a differenza dei cerchietti, dispongono di un “motivo ornamentale” che si sviluppa verso l’alto.

In conclusione, possiamo dire che il termine diadema racchiude tutta la categoria delle coroncine e dei cerchietti, e la tiara ne è una sottocategoria.