Matrimonio: come portare le fedi all’altare?

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Nella cerimonia nuziale uno dei momenti più emozionanti è sicuramente quello dello scambio delle fedi tra i due sposi, ma come portare all’altare i due pegni di amore eterno? Secondo il galateo esiste un unico modo di consegnare le fedi agli sposi, ma negli ultimi anni, sono tantissime le idee escogitate per rendere unico il momento dell’arrivo delle fedi all’altare.

(10 aprile) 11:45 – Matrimonio: come portare le fedi all’altare?

Intorno allo scambio delle fedi da parte degli sposi, simbolo di amore eterno e indissolubile, c’è una ritualità molto importante ed emozionante che prevede anche la consegna dei due anelli agli sposi affinché possa avvenire ufficialmente il rito nuziale.

Esistono un’infinità di modi di portare le fedi all’altare e consegnarle agli sposi affinché possano vicendevolmente infilarle all’anulare del coniuge, ma cosa dice l’etichetta al riguardo? Quanto si può essere creativi? Ecco alcune regole e alcune idee per rendere speciale questo momento della cerimonia di nozze.

Cosa dice l’etichetta

(10 aprile) 11:45 – Matrimonio: come portare le fedi all’altare?

Per quanto riguarda la custodia e la consegna delle fedi fino al momento della cerimonia, l’etichetta e il galateo parlano molto chiaro.

C’è solo una persona che deve occuparsi di questa parte della cerimonia ed è il o la testimone dello sposo. È proprio la persona che ricoprirà questo ruolo a cui dovranno essere affidate le fedi prima delle nozze e che dovrà poi consegnarle agli sposi al momento dello scambio che sancisce l’ufficialità dell’unione.

L’oggetto su cui adagiare le fedi prima che vengano infilate all’anulare degli sposi, nella maggior parte dei casi è il cuscino porta fedi, essenziale ed elegante.

Le alternative più amate per consegnare le fedi

(10 aprile) 11:45 – Matrimonio: come portare le fedi all’altare?

Nel corso degli anni si è assistito ad un allentamento delle regole intorno all’etichetta stabilita per le nozze, e come per tanti altri aspetti, anche per la consegna delle fedi non è più necessario che sia obbligatoriamente il testimone dello sposo a renderle alla coppia davanti all’altare.

Sono state escogitate infatti, moltissime alternative per rendere ancora più emozionante il momento dell’arrivo delle fedi nelle mani degli sposi.

L’alternativa più diffusa è sicuramente quella di affidare il cuscino porta fedi ad un bambino o ad una bambina, simbolo di purezza e di innocenza, affinché, una volta attraversata la navata, consegnino i pegni d’amore eterno agli sposi.

Un’altra soluzione che negli ultimi anni sta prendendo particolarmente piede proprio per la sua tenerezza, è quella di scegliere i propri amati animali come custodi delle proprie fedi. Nella maggior parte dei casi si tratta dei cani degli sposi, a cui viene legato il cuscino porta fedi al collare e che, attraversando la navata, vanno incontro agli adorati padroni che potranno così prendere le fedi e suggellare il proprio sogno d’amore.