Matrimonio, come scegliere la bottoniera: regole e consigli

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

La bottoniera è per lo sposo l’equivalente del bouquet per la sposa. Si tratta di un piccolo mazzolino di fiori che viene appuntato sul rever della giacca nel giorno delle nozze. Questa tradizione si basa su una serie di regole che nel corso del tempo è rimasta invariata. 

(17 marzo) 18:30 – Matrimonio: come scegliere la bottoniera?

La bottoniera, o bouttonière, è quella piccola composizione floreale che gli sposi appuntano al bavero della loro giacca, indipendentemente da quale sia il modello di quest’ultima.

Si tratta di un’antica tradizione che segue delle regole ben precise, una su tutte: i fiori che compongono la bottoniera devono essere gli stessi che compongono il bouquet nuziale della sposa.

Se lo sposo indossa la bottoniera, anche i suoi testimoni, suo padre e gli uomini a lui più vicini dovranno indossarla. Anche il padre della sposa dovrà seguire la stessa regola.

Le regole della bottoniera

(17 marzo) 18:30 – Matrimonio: come scegliere la bottoniera?

Una regola da non dimenticare per nessuna ragione al mondo, è quella di non mettere la pochette nel taschino della giacca nel caso in cui si indossi la bottoniera.

Questo perché la bottoniera va fissata sul rever sinistro, che è il lato del cuore, oltre a quello su cui si trova anche il taschino: aggiungere una pochette quindi, significherebbe sovraccaricare di ornamenti una giacca sartoriale dal taglio essenziale.

Quali fiori scegliere?

(17 marzo) 18:30 – Matrimonio: come scegliere la bottoniera?

Come già detto, la regola impone che i fiori che compongono la bottoniera siano gli stessi con cui è realizzato il bouquet della sposa. Se il bouquet è composto da una grande quantità di fiori, allora lo sposo può sceglierne una parte.

Naturalmente, sono totalmente vietati i fiori finti, qualunque sia il materiale con cui vengono realizzati. Nella scelta dei fiori freschi, invece è sempre bene seguire le stagioni e adeguarsi a quella in cui si svolge il matrimonio: in inverno è bene utilizzare camelie e rose di natale; in primavera, via libera a fresie, gelsomini, orchidee e narcisi; in estate invece, si prediligano gigli, mughetti, calle, roselline e gardenie; in autunno, in fine, lasciatevi ispirare da iris e genziane.