Matrimonio durante la pandemia: i consigli di Enzo Miccio

Enzo Miccio, famoso e talentuoso wedding planner, ha rilasciato una lunga intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha dato ai lettori qualche consiglio per organizzare, dal 15 giugno in poi, un ricevimento di nozze pieno di stile ma sempre in linea con le norme di sicurezza!  

enzo-miccio-esterna-consumatore

Enzo Miccio ha cominciato la sua carriera di wedding planner ed esperto di stile diversi anni fa ma solo di recente il pubblico ha potuto conoscerlo meglio, grazie soprattutto ad alcuni programmi a cui ha preso parte come “Ma come ti vesti” nel 2005 e “Abito da sposa cercasi – Palermo” nel 2019.

L’uomo, così, di recente ha voluto dare ai futuri sposi qualche consiglio per organizzare, ora che è di nuovo possibile, un matrimonio elegante ma sempre nel rispetto delle regole anti-Covid.

Ecco le sue parole.

Enzo Miccio: consiglio per le nozze in tempo di Covid

IM-Enzo-Miccio-1


Leggi anche: Elettra Lamborghini: Enzo Miccio svela tutto

Dal 15 giugno sarà di nuovo possibile ricominciare ad organizzare eventi e matrimoni e così sia le coppie che gli esperti del settore non vedono l’ora di rimettersi al lavoro. Essenziale, però, sarà ancora una volta il rispetto delle regole e, infatti, sarà ancora necessario avere qualche accortezza.

A fare un po’ di chiarezza ci ha pensato Enzo Miccio che, però, ha sottolineato quanto sia frustrante non sapere cosa rispondere con esattezza ai futuri sposi perchè le regole ci sono ma sono “poche e confuse“. L’uomo ha consigliato alle coppie che stanno per convolare a nozze di essere un po’ più elastici.

“Al motto di “il lunedì è il nuovo sabato” sposiamoci tutti i giorni della settimana. Anche se, ribadisco, a settembre non si trova più niente, a meno che non si ripieghi su un luogo che piace meno“.

ha detto, anche se ha precisato che sarebbe saggio optare per un posto con lo spazio fuori, in modo da avere meno limitazioni!

Enzo, poi, ha tranquillizzato tutti spiegando che, secondo le ultime direttive, l’obbligo del Covid manager sembra essere stato accantonato.

“Quindi non ci sarà più la necessità di avere una figura di questo tipo ogni 50 invitati. L’idea era quella di una specie di tutore con il compito di fare rispettare il protocollo di sicurezza“.


Potrebbe interessarti: Elettra Lamborghini si sposa settembre? La location con Enzo Miccio

ha detto. E per quanto riguarda il Green pass, invece?

“Non si sa ancora, ma sarebbe giusto che le spese per i tamponi fossero deducibili, come quelle per montare i pannelli di plexiglas per i ristoratori”.

ha commentato Miccio, che ha consigliato anche, visto l’obbligo di mascherina, di ricoperte la chirurgica con un’altra su cui è stampato “il logo dell’evento, una fantasia particolare o la data delle nozze”. Il Covid e le norme che impone, però, potrebbero anche tornare utili, come per quanto riguarda le bomboniere

“Io riprenderei la sana abitudine di farle distribuire dagli sposi direttamente ai tavoli, durante il pranzo, magari aiutati da un assistente”.

ha detto Enzo, consigliando infine di optare per dei gradoni da sfruttare per le foto, in modo che i vari invitati vengano immortalati a debita distanza!

“La leggerezza deve essere dentro di noi. Le persone hanno voglia di uscire, socializzare e sorridere, ascoltare musica e stare bene. Il matrimonio è un’occasione per fare tutto questo a prescindere dalle restrizioni”.

ha concluso! E il suo sembra davvero un ottimo consiglio! 

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica