Matrimonio e Galateo: come organizzare i tavoli del ricevimento

Moda, tendenze, cerimonia e tanto altro: tutti gli aggiornamenti riguardo il matrimonio e le nozze. Per gli sposi più tradizionalisti, ecco le regole del galateo da dover rispettare. Come organizzare alla perfezione i tavoli del vostro ricevimento? Con un po’ di coraggio, aritmetica e consigli anche questo compito sarà facile da gestire. 

anniversario-di-matrimonio-1-1200×720

Per la preparazione del matrimonio, tutto va pensato nei minimi dettagli. Con questa rubrica si affronteranno tutte le situazioni possibili e inimmaginabili: dettagli ed accessori dell’outfit, tradizioni, usanze e piccole idee per delle nozze indimenticabili. Per la fortuna degli sposi, ecco tutti i consigli sulle regole del galateo.

Uno dei tasti dolenti del ricevimento è capire come organizzare i tavoli e la diposizione degli invitati. Innanzi tutto si può partire capendo quante diverse tipologie di ospiti si ha intenzione di avere: familiari, amici stretti, colleghi di lavoro, conoscente dello sposo, della sposa e così via. Dopodiché sarà necessario capire il numero di persone che potranno sedersi al tavolo e poi cominciare con l’organizzazione.


Leggi anche: Matrimonio e galateo: la condotta della sposa e le regole da seguire

Il galateo delle nozze: la gestione dei tavoli del ricevimento

come-apparecchiare-la-tavola-al-matrimonio

Il tavolo degli sposi ha delle regole ben precise spetterà solo ai più tradizionalisti capire se rispettarle. Alla destra della sposa dovrà esserci il marito, e poi a seguire il padre dello sposo, un testimone, il padre della sposa e l’altra testimone. A sinistra dello sposo, invece, andrà la madre della sposa, una testimone, la madre delle sposo e un’altra testimone.

Ovviamente gli sposi posso anche pensare di avere un tavolo a parte, in quanto entrambi saranno in piedi ed in giro durante la maggior parte del ricevimento, ad allietare la festa e l’animo dei loro invitati. Questa può essere una buona soluzione per non lasciare in disparte i colleghi del tavolo. Per i tavolo dedicati alla famiglia, qua la situazione diventa può delicata. Spesso succede che ci sono delle preferenze o addirittura dei problemi.

Il consiglio è sempre quello di chiedere a priori dei pareri, così da evitare qualsiasi occasione di imbarazzo o astio. Per il tavolo degli amici varrà più o meno la stessa prassi. Ogni aspetto della quotidianità può avere un diverso tipo di amicizia. Proprio per questo, qua potrete pensare di mettere i tavoli in uno stesso angolo ma dividerli attraverso dei sottogruppi: palestra, lavoro, hobby, shopping.

Infine, potrebbe esserci sempre quel gruppetto di persone semplicemente non rientrano in nessuna delle categoria globali da voi immaginati: single, personalità timide, poco sociali e non amanti del rumore. In questo caso, potrete pensare di raggrupparle nella stesso tavolo e comunque ragionare sembra in base alla diverse affinità.


Potrebbe interessarti: Matrimonio, il galateo delle spese: chi paga cosa?

PX-Damigelle-1200×800

Se state preparando il vostro matrimonio, o state dando il benvenuto ad alcune idee al riguardo, continuate a seguire tutti gli aggiornamenti. Durante le nostre guide si toccano molti argomenti riguardo le nozze. Tradizioni, moda, tendenze, culture, location, novità, consigli e tanto altro.