Matrimonio, guanti per la sposa: pro, contro e consigli

Giulia Marinangeli
  • Esperta in matrimoni e ricevimenti

I guanti per la sposa sono un accessorio che rimanda allo stile di altri tempi, quando alle donne venivano imposti tutta una serie di accessori per comparire in pubblico, soprattutto nelle occasioni importanti. Caduti quasi in disuso, i guanti stanno tornando molto di moda, ma hanno i loro pro e i loro contro.

11:45 – Matrimonio, guanti per la sposa: pro, contro e consigli

Indossare guanti nel giorno delle proprie nozze significa compiere una scelta di stile ben precisa. Il riferimento è alla moda del passato, quando per una donna, indossare guanti in pubblico, era considerato quasi un obbligo.

AL giorno d’oggi l’etichetta è cambiata e molte regole, fortunatamente, sono cadute, così i guanti, da obbligo, si sono trasformati in un accessorio spesso irresistibile.

Malgrado il fascino retro però, i guanti da sposa nascondono anche dei difetti, specialmente pratici e logistici. Ecco quindi i pro e i contro dei guanti da sposa nel giorno delle nozze.

Guanti da sposa: un accessorio irresistibile

11:45 – Matrimonio, guanti per la sposa: pro, contro e consigli

Scegliere di integrare i guanti nel proprio outfit sposa, significa virare con decisione verso lo stile retro. Esistono moltissimi tipi di guanti, ed è importante abbinarli all’abito in modo che il risultato finale sia armonioso e coerente nello stile.

Si possono scegliere in diverse lunghezze: solitamente al polso, a metà braccio e sopra al gomito. Anche i materiali possono variare, ma i più gettonati sono il tulle e la seta.

Per quanto riguarda i colori invece, è importante sceglierne uno che non stoni con il colore dell’abito: dal bianco puro al burro, al cipria, deve essere in linea con il colore dell’abito nuziale.

I contro dei guanti da sposa

11:45 – Matrimonio, guanti per la sposa: pro, contro e consigli

Il problema più grande dei guanti è la gestibilità. Non solo durante il ricevimento, quando andrebbero tolti mentre si mangia, ma indossati per ballare, il problema più grande sta nella cerimonia.

Durante il rito nuziale infatti, le mani devono essere completamente sgombre da ogni orpello, per ricevere la fede e metterla in risalto.

Per una sposa con i guanti significherebbe quindi toglierli una volta arrivata all’altare e non rimetterli più, ma all’uscita sarebbe tutto molto complesso, visto che avrebbe le mani già impegnate a tenere il bouquet.

Il consiglio più saggio, è quello di chiedere a qualcuno di tenere i guanti dopo la cerimonia, ma sarebbe un peccato averli sfoggiati soltanto per l’ingresso in chiesa o in municipio.