Matrimonio in chiesa


Celebrazione del matrimonio con rito cattolico
Dopo cinque anni di lavoro della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), il 28 novembre 2004 e’ entrato in vigore l’adattamento del rito matrimoniale in chiesa.
Si potra’ cosi’ scegliere tra tre tipi diversi di cerimonie religiose: quello tra i credenti e i praticanti, quello richiesto da coppie che desiderano una celebrazione religiosa pur non frequentando la Chiesa, e infine quello tra una persona cattolica e una atea (non battezzata).
Le novita’ riguardano la struttura della cerimonia (infatti nei primi due riti si iniziera’ con la memoria del battesimo, per proseguire con la preghiera dei fedeli nei quali saranno inseriti i nomi dei santi protettori degli sposi, quindi ci sara’ la benedizione simile alla preghiera eucaristica. Inoltre e’ stata modificata la formula “Io prendo te” con “Io accolgo te” a sottolineare la dimensione del dono.

Una volta optato per il rito religioso occorre scegliere la chiesa. E’ necessario muoversi in largo anticipo per evitare di trovarla gia’ impegnata. Una volta stabilita occorre comunicarlo al parroco che provvedera’ ad inviare alla curia vescovile la richiesta del luogo prescelto.


Importante l’attenzione dedicata al parroco nel caso sia invitato anche al banchetto. Il posto d’onore spetta a lui ed e’ importante omaggiarlo di una bomboniera particolare soprattutto se c’e’ un buon rapporto con gli sposi (non e’ necessario che si tratti di un oggetto religioso).
Inoltre e’ consuetudine fare un’offerta alla chiesa.

Per quanto riguarda l’entrata e la disposizione in chiesa, lo sposo precede la sposa accompagnato dalla mamma a cui offre il suo braccio sinistro. Seguono gli invitati. La sposa entra al braccio sinistro del padre preceduta dai paggetti e seguita dalle damigelle.
In chiesa si siedono a sinistra i parenti e gli amici della sposa, a destra i parenti e gli amici dello sposo.
La coppia, a rito concluso, esce disposta in modo che lo sposo dia il suo braccio destro alla sposa.

Fonte foto calabriaonline.com e lagomaggioresposi.com


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta