Matrimonio: la manicure perfetta per la sposa

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Nel giorno delle nozze le mani degli sposi sono le protagoniste. Dopo lo scambio delle fedi è molto probabile che molti degli invitati verranno a chiedere di mostrare gli anelli, finalmente al dito della coppia. È importante quindi avere mani curate e che mettano in risalto le fedi, il simbolo del matrimonio. 

11:45 – Matrimonio: la manicure della sposa

È universalmente prevedibile che nel giorno delle nozze le mani degli sposi siano al centro dell’attenzione. A partire dalla cerimonia, quando il fulcro del rito nuziale è lo scambio delle fedi, fino al taglio della torta, saranno molteplici i momenti in cui gli occhi di tutti i presenti cadranno proprio sulle mani degli sposi.

Proprio per questa ragione è importante che le mani di entrambi gli sposi siano curate e valorizzino al meglio le fedi, vero e unico simbolo delle nozze.

Per la sposa ci sono delle regole ben precise che riguardano proprio la cura delle mani e la scelta dello smalto perfetto per il giorno del matrimonio. Ecco alcune dritte e alcuni consigli molto utili per la manicure ideale della sposa.

La forma e la cura delle unghie

11:45 – Matrimonio: la manicure della sposa

Se si parla di mani, nel giorno delle nozze al centro dell’attenzione devono esserci le fedi dei due sposi. Per mettere in risalto il simbolo che su tutti testimonia l’avvenuto rito di unione, è importante che alle mani non ci sia nient’altro che lo adombri. Diventa quindi fondamentale che le unghie non siano troppo vistose, nella forma e nella lunghezza.

In occasione del matrimonio, per quanto riguarda la forma e la lunghezza delle unghie, è sempre consigliato che non siano troppo lunghe: saranno sufficienti pochi millimetri al di sopra delle dita, quelli che bastano per dare una forma affusolata alle mani.

Se si eccede nella lunghezza delle unghie infatti, le dita sembreranno più corte e più “tozze”, e quindi sarebbe una scelta controproducente.

Anche la forma delle unghie è importante. No a unghie squadrate e a punta, che anche in questo caso “accorcerebbero” le dita: sì a unghie tondeggianti che, anche in questo caso, contribuiscono a “slanciare” le mani.

Smalto e colori

11:45 – Matrimonio: la manicure della sposa

Sempre per attenersi alla regola che le fedi devono essere l’oggetto più visibile alle mani degli sposi, è molto importante scegliere la giusta manicure e il giusto colore con cui laccare le unghie.

Innanzi tutto, in occasione delle nozze viene spesso sconsigliato l’uso del gel: l’effetto finale delle unghie è bombato in modo innaturale e ispessito, anche questo effetto totalmente innaturale. In generale, viene considerata un tipo di manicure più volgare e posticcia rispetto ad altre.

Proprio per questa ragione, la scelta ideale per la sposa ricade sempre sullo smalto o sullo smalto semi-permanente. Quest’ultimo risulterebbe tra le scelte più azzeccate: è più resistente, durevole e non cambia la forma dell’unghia.

Nella scelta dei colori invece, anche in questo caso è bandita ogni palette che faccia ombra alle fedi: dal momento che nella maggior parte dei casi l’abito è bianco, è auspicabile coordinare una manicure che tenda al neutro o comunque ai colori naturali.

Sì a tutte le nuance effetto nude, ai rosa pallidi e ai beige. Via libera anche agli smalti bianchi, ma in questo caso la tonalità dovrà accompagnare quella dell’abito.