Matrimonio, lancio del riso: come sceglierlo e quali regole seguire?

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Il lancio del riso è un’usanza che viene svolta alla fine della cerimonia nuziale ed ha origini molto antiche. Si tratta di una pratica che tutt’ora viene ha luogo nei matrimoni contemporanei ed è simbolo di fortuna e di prosperità. Come in moltissimi aspetti di questa cerimonia, anche il lancio del riso segue delle regole ben precise: ecco come preparare al meglio questo momento.

11:45 – Matrimonio, lancio del riso: come sceglierlo e quali regole seguire?

Lanciare riso agli sposi alla fine del rito nuziale ha origini antichissime. Gli invitati che hanno preso parte alla cerimonia aspettano la coppia appena unita in matrimonio fuori dalla chiesa o dal Comune e al loro arrivo ciascuno lancia loro una piccola quantità di riso, simbolo di prosperità, abbondanza e fertilità.

Questa usanza è ancora praticata nei matrimoni di oggi e come ogni aspetto di questa celebrazione, segue delle regole ben precise affinché possa essere applicata secondo la giusta simbologia, ma quali sono queste regole? Ecco alcuni consigli per organizzare al meglio un momento così speciale delle nozze.

Quale riso scegliere?

11:45 – Matrimonio, lancio del riso: come sceglierlo e quali regole seguire?

Lanciare riso addosso agli sposi alla fine del rito nuziale, simboleggia l’augurio da parte degli invitati di un futuro di prosperità, di abbondanza e di fertilità, ed è quindi un’usanza che nel tempo è perdurata, arrivando fino a noi.

Quale riso scegliere per questa pratica? Non c’è un’indicazione precisa sulla scelta della miglior tipologia di cereale, l’unico suggerimento importante da tenere a mente, è quello di scegliere un riso che non macchi gli abiti, soprattutto se ci troviamo a lanciarlo ad abiti bianchi e spesso delicati. Esiste proprio per questo il riso anti-macchia.

Alternative al riso: sì o no?

11:45 – Matrimonio, lancio del riso: come sceglierlo e quali regole seguire?

Proprio per evitare macchie agli abiti, ma anche per trovare un’alternativa originale e più contemporanea, molte coppie decidono di sostituire il lancio del riso con altri materiali.

In molti scelgono di lanciare petali di fiori, ad esempio, una soluzione esteticamente molto bella e molto profumata. Oppure c’è il lancio dei coriandoli, coloratissimi o monocolore, la scelta è infinita, anche in questo caso.

Si possono lanciare anche glitter e strass, ma è prevalentemente sconsigliato dal momento che staccarseli di dosso poi, è letteralmente impossibile. Negli ultimi anni anche soffiare bolle di sapone è stata un’alternativa al riso che ha preso molto piede, ma anche in questo caso, il rischio è quello di macchiare tutto con il sapone.

Dove contenere il riso da lanciare?

11:45 – Matrimonio, lancio del riso: come sceglierlo e quali regole seguire?

Il riso che verrà lanciato all’uscita degli sposi, viene distribuito tra gli invitati alla fine della cerimonia. Solitamente viene confezionato in piccoli sacchetti in tessuto o carta, in coni, o in scatoline di cartoncino.

Anche per questo aspetto delle nozze viene spesso fatta una scelta esteticamente curata, così da fornire poi agli invitati un piccolo ricordo di questa giornata da poter conservare.