Matrimonio: quando regalare l’anello di fidanzamento? Consigli e tradizione

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

L’anello di fidanzamento e la proposta di matrimonio fanno parte della lunga tradizione di rituali legati alle nozze e che hanno origini antichissime. Ecco cosa dice l’usanza e quali consigli seguire riguardo al primo momento che indirizza ufficialmente una coppia verso i fiori d’arancio.

11:45 – Matrimonio: quando regalare l’anello di fidanzamento? Consigli e tradizione

L’anello di fidanzamento, insieme alla proposta di matrimonio, è il passaggio iniziale che condurrà ben presto la coppia verso il rito nuziale.

Come moltissimi passaggi che riguardano il matrimonio, anche quello dell’anello di fidanzamento fa parte dell’antica tradizione che affonda le sue radici in tempi lontanissimi.

A tale proposito, l’usanza riporta delle regole ben specifiche da seguire per quando e come regalare l’anello di fidanzamento, anche se nel corso degli anni il momento della proposta di matrimonio si è smarcata dalle costrizioni dell’etichetta.

Anello di fidanzamento: quando regalarlo

11:45 – Matrimonio: quando regalare l’anello di fidanzamento? Consigli e tradizione

L’origine dell’anello di fidanzamento risale fino al medioevo, quando questo gioiello, posto alla mano della futura sposa, simboleggiava la presa di un impegno, dal momento che il matrimonio veniva considerato come un vero e proprio contratto tra famiglie.

Oggi, ovviamente, non è più così e una società sempre più inclusiva ha reso possibile anche il fatto che sotto questi aspetti sia arrivata molta più libertà di scelta.

Secondo l’etichetta, la data in cui si fa la proposta di matrimonio dovrebbe essere a 365 giorni esatti dal giorno in cui, l’anno seguente, avverranno le nozze.

Ovviamente far combinare le due cose è non poco complesso, quindi questa precisione cronometrica è stata via via abbandonata nel tempo.

A quale dito portare l’anello di fidanzamento? E dove la fede?

11:45 – Matrimonio: quando regalare l’anello di fidanzamento? Consigli e tradizione

Un aspetto che riguarda anello di fidanzamento e fede nuziale che non è mutato negli anni, è a quali dita portarli. C’è infatti una regola ben precisa che spiega dove vanno portati.

L’anello di fidanzamento va indossato all’anulare della mano sinistra fino al giorno del matrimonio. A quel punto, prima della cerimonia, verrà spostato sulla mano destra per lasciare libero l’anulare sinistro, dove andrà infilata la fede nuziale.

Questa regola tuttavia, in molti paesi del mondo è completamente diversa. Anche all’interno delle stesse coppie si può essere optato per una decisione comune sulle dita a cui apporre questi anelli.