Matrimonio, ricevimento e galateo: guida al vocabolario di piatti e posate

Luca Pellegrini
  • Esperto in Reality e Serie Tv

Moda, tendenze, cerimonia e tanto altro: tutti gli aggiornamenti riguardo il matrimonio e le nozze. Quando si tratta di etichetta del matrimonio, è importante coprire delle importanti nozioni di base, il che significa che è ora di parlare delle buone maniere a tavola. Quali sono i termini del galateo per posate e piatti?

Matrimonio Emilio Cinta

Per la preparazione del matrimonio, tutto va pensato nei minimi dettagli. Con questa rubrica si affronteranno tutte le situazioni possibili e inimmaginabili: dettagli ed accessori dell’outfit, tradizioni, usanze e piccole idee per delle nozze indimenticabili. Per la fortuna degli sposi, ecco tutti i consigli per il vostro matrimonio. 

Per gli sposi: il vocabolario per piatti e posate

Matrimonio, ricevimento e galateo: guida al vocabolario di piatti e posate


Leggi anche: Matrimonio, ricevimento e galateo: come apparecchiare secondo le regole

C’è molto da fare per allestire un tradizionale tavolo da matrimonio. Dal momento che ci sono un sacco di parole nuove da introdurre nel vocabolario, è comprensibile che a primo impatto possa risultare piuttosto complicato. Innanzi tutti, conosciamo qualche termine. Iniziamo con i vari piatti! Il caricatore: chiamato anche piatto di servizio, questo elemento è un piatto piano che contribuisce  a dare l’idea base del design che si sceglie di adottare.

Questo non è il piatto dove si mangia: è solo una decorazione. Piatto per la cena: questo è un piatto grande (di solito 10-11 pollici) che viene utilizzato per servire il pasto principale. Proprio per questo, possono essere anche sostituiti con dipendendo dal numero delle portate del menù. Piatto per l’insalata: questo è un piatto di cerca 8 pollici, destinato al servizio di insalate ed antipasti.

Piatto del pane: questo è il piato più piccolo (6-7 pollici) ed è usate per servire pane e burro. Proseguiamo con le varie posate. Forchetta per la cena: questa è la forchetta più grande presente sul tavolo ed è utilizzata per mangiare il piatto principale. Dunque, questa forchetta è quella che verrà cambiata ad ogni numero di portata, così come il piatto corrispondente.

Forchetta da pesce: questa è una forchetta a forma di tridente e viene riservata solo nel caso in cui il menù presenti una portata di pesce.  Infine, la forchetta da dessert è quella più piccola e riservata al dolce. Per quanto riguarda i coltelli, le regole e i nomi rispecchiano gli stessi delle varie forchette. Nei cucchiai invece c’è un nome diverso. Si tratta del cucchiaio da zuppa, che normalmente ha una curva più profonda.

PX-Damigelle-1200×800

Se state preparando il vostro matrimonio, o state dando il benvenuto ad alcune idee al riguardo, continuate a seguire tutti gli aggiornamenti. Durante le nostre guide si toccano molti argomenti riguardo le nozze. Tradizioni, moda, tendenze, culture, location, novità, consigli e tanto altro.