Matrimonio, serenata alla vigilia delle nozze: significato e tradizione

Giulia Marinangeli
  • Esperta in matrimoni e ricevimenti

Tra le varie tradizioni che riguardano il matrimonio, ce n’è una tutta italiana che riguarda gli sposi e i loro amici e che si svolge nella notte che precede il grande giorno: si tratta della serenata che viene fatta sotto al balcone di uno dei due sposi.

11:45 – Matrimonio: la serenata alla vigilia delle nozze

Intorno al matrimonio girano da secoli e secoli una serie di tradizioni che si sono protratte nel tempo e che sono arrivate fino a noi.

Tra rituali, festeggiamenti, usanze legate agli abiti della cerimonia e molto altro, c’è una tradizione tipicamente italiana e molto romantica che riguarda la notte prima delle nozze: la serenata sotto al balcone di uno degli sposi.

La serenata: le regole secondo la tradizione

11:45 – Matrimonio: la serenata alla vigilia delle nozze

Secondo la tradizione, la sera prima delle nozze lo sposo, senza dare preavviso, si presenta sotto al balcone della camera da letto della sposa e, accompagnato dai musicisti e dagli amici più stretti inizia a cantare delle canzoni d’amore da dedicare alla futura moglie.

La scelta dei brani è legata alle canzoni che caratterizzano la storia d’amore tra i due sposi: spesso infatti vengono scelti brani amati dalla coppia o canzoni degli artisti preferiti della sposa.

Con il progresso tuttavia, non è necessariamente lo sposo ad andare sotto al balcone della sposa: può accadere l’inverso o, in caso di coppia LGBTQ+, cadono totalmente i dettami imposti dal patriarcato.

Secondo la tradizione inoltre, gli sposi non dovrebbero mai avvicinarsi ma salutarsi tra il balcone e la strada sottostante.

La serenata si trasforma in una festa

11:45 – Matrimonio: la serenata alla vigilia delle nozze

Spesso in occasione della serenata alla vigilia delle nozze, la serata si trasforma in una vera e propria festa.

Gli sposi, circondati dalle amicizie e dagli affetti più cari iniziano a festeggiare il grande giorno già dalla sera prima (o da qualche sera prima, in molti casi si preferisce organizzare la serenata qualche giorno in anticipo).

L’evento può trasformarsi in una vera e propria festa di quartiere se si decide di festeggiare tra canti e tavolate dove bere e mangiare tutti insieme in attesa del grande momento.