Matrimonio, unire nozze e battesimo: pro e contro

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Se un tempo questa opzione sarebbe stata impensabile, oggi invece non è poi così raro che il matrimonio e il battesimo di un figlio vengano celebrati nella stessa giornata. Di certo si tratterebbe di un evento che assume dei connotati molto particolari rispetto ad un battesimo o ad un matrimonio che si celebrano separatamente, ma può trasformarsi senza dubbio in un’occasione molto speciale.

(21 maggio) 11:45 – Matrimonio, unire nozze e battesimo: una scelta moderna

In passato celebrare il matrimonio e il battesimo in un’unica occasione sarebbe stato non solo vietato, ma anche malvisto dalla collettività, dal momento che un tempo, al giorno delle nozze la coppia non solo non doveva già avere una famiglia, ma la sposa sarebbe addirittura dovuta arrivare illibata all’altare.

Fortunatamente questo arcaico modo di pensare è stato superato, e anche la chiesa ha accolto con sufficiente distensione i cambiamenti riguardanti la nascita delle famiglie nella società contemporanea.

Unire battesimo e matrimonio in un unica cerimonia, al giorno d’oggi è consentito in moltissime parrocchie e soprattutto, è felicemente accettato dalla società contemporanea. Ecco come organizzarlo, e come allestire il ricevimento.

Unire il matrimonio religioso e battesimo dei figli

(21 maggio) 11:45 – Matrimonio, unire nozze e battesimo: una scelta moderna

La prima cosa da fare per organizzare unitamente nozze e battesimo è quella di parlarne con il parroco della chiesa in cui vorrete che si svolgano i due riti unificati: è ormai un’opzione molto diffusa e accettata dalla gran parte dei sacerdoti, quindi sicuramente potrete trovare insieme una soluzione soddisfacente.

Ricordate di dare eguale spazio ad entrambe le celebrazioni: è fondamentale tenere a mente che a festeggiare in questa giornata sarete in tre e non in due.

Non dimenticate neanche che l’emozione, per quel giorno sarà doppia, sia per la vostra famiglia, che per tutti i presenti che si ritroveranno a celebrare con voi non uno, ma ben due riti molto speciali, quindi sarebbe ingeneroso dare minore spazio ad uno dei due sacramenti.

Il ricevimento: unire due temi

(21 maggio) 11:45 – Matrimonio, unire nozze e battesimo: una scelta moderna

Sarà una grande emozione per la coppia e per tutti i commensali quando, per il banchetto di nozze, ci sarà anche una piccola seduta ad occupare un posto al tavolo d’onore, oltre che alle due sedie per gli sposi.

Di certo non sarà facile sostenere un matrimonio e un battesimo in un solo ricevimento, serviranno molti sforzi e molte energie, ma dall’altra parte c’è un consistente risparmio sul fronte economico: è infatti notevole la diminuzione delle spese se si celebrano due eventi in un unico ricevimento.

Non resta quindi che unire due temi per l’allestimento: quello del matrimonio e quello del battesimo.

In realtà il colore bianco può essere declinato sia come simbolo delle nozze, sia come simbolo di battesimo, ma può essere una soluzione molto chic aggiungere al fil rouge dell’allestimento, un colore pastello che simboleggi l’infanzia e il sacramento riservato al bambino.